Estate 2018, Federconsumatori: 3800 euro per una settimana al mare

Oltre 3800 euro per una vacanza al mare con tutta la famiglia. Con albergo, servizi dello stabilimento balneare, un paio di escursioni in qualche località tipica e al parco acquatico, una serata tutti insieme al ristorante. Questi i costi che Federconsumatori stima per una vacanza di una settimana in una località di mare italiana. A far la parte del leone sono le spese per l’albergo, ma anche stabilimento balneare e trasporti non sono da poco. I costi, dice l’associazione, sono saliti dell’1,1% rispetto al 2017. A concedersi una pausa estiva saranno circa 21,8 milioni di italiani, pari al 36,4%, anche se in molti cercheranno vacanze low cost.

Significa che le scelte si orienteranno soprattutto soggiorni brevi, sistemazioni senza troppe pretese, nonché la tradizionale ospitalità presso amici e parenti, specialmente per quanto riguarda le famiglie. I giovani, prosegue Federconsumatori, sceglieranno soprattutto modalità di scambio e condivisione di casa e viaggio, tutte rigorosamente prenotabili su device mobili e via app. La prenotazione del viaggio in generale sarà fatta sul web, attraverso online travel agencies ma anche dai siti internet delle strutture ricettive: circa il 61% degli italiani prenoterà così la propria vacanza.

Federconsumatori ha poi svolto il tradizionale monitoraggio su quanto si spenderà in vacanza. E ha scoperto che il costo di una vacanza al mare per una famiglia tipo aumenta quest’anno del +1,1% rispetto al 2017. Si parla in questo caso di una villeggiatura tradizionale: una settimana in località balneare per una famiglia di due adulti e due ragazzi (tra i 10 ed i 16 anni) che viaggia in auto. La vacanza al mare costerà nel dettaglio 3.818,10 euro.

Come si arriva  a questa cifra? Federconsumatori mette insieme i costi del viaggio in auto, dell’albergo e dello stabilimento balneare, qualche escursione, sport e divertimenti e un paio di serate fuori, al ristorante e al pub. Per il viaggio di andata e ritorno in  auto, fra pieno di benzina, autostrada e sosta in autogrill, se ne vanno poco meno di 320 euro. L’albergo fa la parte del leone: per due camere doppie e sette notti, si stima un costo complessivo di 2156 euro (più 0,9% rispetto allo scorso anno). La famiglia in vacanza che ricorre ai servizi dello stabilimento balneare, per due lettini e un ombrellone per sette giorni, dovrà mettere in conto una spesa di 218 euro, cui si aggiungono circa 195 euro fra caffè, bibite e gelati al bar, per un totale di 412 euro in spiaggia e dintorni.

Nella spesa della settimana di ferie vengono conteggiati anche i costi di un paio di escursioni, una di mezza giornata in una località caratteristica (24 euro a persona), l’altra di una giornata in barca, con trasporto, pranzo, ingresso in un parco marino e aperitivo (69,50 euro a persona) per un totale di 373 euro (più 1,9% rispetto al 2017). Non vuoi noleggiare un pattino o fare una puntata in sala gioco? Sono 11,50 euro al giorno a persona. Una serata a cena in un ristorante richiede in media 208 euro. Altri 27 euro se ne vanno per una serata al pub con un paio di consumazioni per gli adulti. Il totale fa oltre 3800 euro.

 

Prima pubblicazione 26/007/2018 ore 16.53

Un commento a “Estate 2018, Federconsumatori: 3800 euro per una settimana al mare”

  1. CHIARA PARMESANI ha detto:

    Stabilimenti balneari che effettuano anche ristorazione: Chi controlla la salubrità delle “cucine”, spesso piccolissime e piene di insetti? Inoltre, nel 70% dei casi non espongono il listino prezzi! Possibile che nessuno se ne curi?!