Europa: arriva il decalogo sui diritti dei turisti europei

Diritti dei passeggeri, protezione e assistenza consolare e sanitaria, garanzie in caso di pacchetti vacanza: dall’Unione europea arriva un decalogo sui diritti dei turisti europei, presentato oggi a Bruxelles dal vicepresidente della Commissione europea, responsabile per l’Industria e l’Imprenditoria, Antonio Tajani. Si tratta di indicazioni che ricordano tutti i diritti in favore del turista, dalla facilitazione della mobilità in Europa, alla protezione e assistenza consolare, dai diritti dei passeggeri, alla tutela nei pacchetti vacanze, dalle tariffe  roaming , all’assistenza sanitaria all’estero e al numero d’emergenza unico Ue (112).

Di seguito, riportiamo le indicazioni dell’Europa per un turista attento ai propri diritti e responsabile.

In Europa  viaggi con un semplice documento d’identità

I turisti cittadini dell’Unione Europea possono viaggiare nell’area Schengen senza dover esibire il passaporto o la carta d’identità e senza controlli alle frontiere. Tuttavia, possono essere soggetti a controlli di polizia all’interno dell’area Schengen. Per questo motivo, devono recare con sé un passaporto o carta d’identità valida per essere in grado di essere identificati. Inoltre, devono avere un passaporto o carta d’identità valida per i viaggi verso i cinque paesi non appartenenti all’area Schengen nonché  per entrare e uscire dall’Unione europea. Il passaporto è necessario in Bulgaria, Romania, Cipro, Irlanda e Regno Unito, nonché in Norvegia, Svizzera, Lichtenstein e Islanda

Anche i bambini devono avere un passaporto o una carta d’identità. Dal 26 giugno 2012, i bambini hanno bisogno del proprio passaporto o della carta d’identità per viaggiare (anche se il loro nome è ancora sul passaporto dei genitori, che resta valido).

Se viaggi fuori dall’Europa, hai protezione e assistenza consolare assicurata presso la rappresentanza diplomatica di qualsiasi Stato membro UE

I turisti cittadini dell’Unione europea presenti in un paese terzo, qualora lo Stato membro di appartenenza non sia rappresentato, possono essere protetti dalle autorità diplomatiche e consolari di qualsiasi Stato membro dell’UE. I cittadini dell’UE possono beneficiare di questa protezione alle stesse condizioni dei cittadini di detto Stato. In generale, la protezione offerta dalle ambasciate / consolati di altri Stati membri dell’UE riguarda: assistenza in caso di morte, assistenza in caso di incidente o malattia grave, assistenza in caso di arresto o di detenzione, assistenza alle vittime di crimini violenti, il sollievo e il rimpatrio di cittadini dell’UE in difficoltà.

L’UE tutela i tuoi diritti come passeggero

I turisti che decidono di viaggiare possono ricevere, a determinate condizioni, l’assistenza o il risarcimento se il loro volo è in ritardo o viene cancellato, in caso di negato imbarco, se il bagaglio è danneggiato e se incontrano difficoltà durante un pacchetto vacanza.

I turisti che decidono di viaggiare in treno beneficiano della tutela per ritardi, coincidenze perse e soppressioni. I disabili o portatori di handicap beneficiano di assistenza gratuita sui treni e nelle stazioni, a condizione che segnalino in anticipo le loro esigenze.

I turisti che preferiscono viaggiare per mare o corsi d’acqua potranno godere di nuovi diritti, dal 18 dicembre 2012. Oltre al diritto d’informazione, avranno anche diritto a un rimborso, una compensazione, un cambio di itinerario o assistenza in caso di cancellazione o ritardo prolungato. Inoltre, le persone con disabilità o a mobilità ridotta potranno beneficiare di assistenza gratuita a bordo delle navi e nei porti.

I turisti che preferiscono viaggiare in autobus o pullman beneficeranno, dal 1 ° marzo 2013, dei nuovi diritti nell’Unione europea. Tutti i passeggeri avranno diritto a ricevere informazioni adeguate. I passeggeri che percorrono più di 250 km avranno diritti aggiuntivi, quali l’assistenza, il rimborso o un volo alternativo in caso di ritardi o cancellazioni. Le persone con disabilità o a mobilità ridotta potranno avere l’assistenza gratuita nei terminali e a bordo dei veicoli.

Dal giugno 2012, i passeggeri bloccati in un aeroporto o in attesa di bagagli smarriti possono utilizzare un’applicazione disponibile su piattaforma mobile gratuita per controllare i propri diritti immediatamente, sul posto. La Commissione europea ha lanciato l’applicazione per coprire il trasporto aereo e ferroviario, ma sarà estesa anche a trasporto marino e su autobus nel 2013. Ad esempio: se il volo è annullato senza preavviso o ti è negato l’imbarco, oppure in caso di oltre 5 ore di ritardo, chiedi il rimborso o un itinerario alternativo; se i tuoi bagagli sono smarriti o danneggiati durante le operazioni d’imbarco, hai diritto a un rimborso fino a 1.220 euro; se sei un passeggero a mobilità ridotta (PMR), ti devono essere garantite condizioni d’accesso non discriminatorio, sia in aereo sia a bordo di un treno transfrontaliero all’interno dei confini UE. Hai inoltre diritto ad assistenza gratuita prima, durante e dopo il volo (se viaggi in aereo); e ad assistenza gratuita in stazione e a bordo (quando ti sposti in treno).

Pacchetti vacanze “tutto compreso”: verifica sempre che il prezzo e tutte le informazioni siano indicate chiaramente nel contratto.

Il contratto deve contenere tutte le informazioni richieste dalla legge, rilevanti per la fruizione del pacchetto turistico.  Nel caso in cui il turista non possa godere del pacchetto di viaggio questo si potrà cedere a terzi, previa comunicazione all’organizzatore o al venditore entro un termine ragionevole dalla partenza.

Nei casi in cui il consumatore receda dal contratto a causa di una modifica significativa di alcuni elementi essenziali o il prezzo venga modificato prima della partenza, ha il diritto di utilizzare un altro pacchetto di qualità equivalente o superiore senza alcun costo aggiuntivo o di ricevere un pacchetto di qualità inferiore, con restituzione della differenza di prezzo, o il rimborso dell’importo già versato nel più breve tempo possibile. In questi casi il turista ha diritto al risarcimento per tutti gli altri danni derivanti dalla violazione del contratto, a meno che la cancellazione del pacchetto sia causata dal mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti richiesto e che ciò sia stato notificato per iscritto entro il tempo specificato nella descrizione del pacchetto o in caso di forza maggiore, salvo i casi di overbooking.

In caso di violazione del contratto o della cattiva esecuzione di esso, il consumatore ha diritto al risarcimento del danno da parte dell’organizzatore o del venditore, secondo le loro rispettive responsabilità, salvo che il fatto non sia imputabile a essi. Essi devono inoltre rispondere dei danni subiti dai consumatori a causa di altri prestatori di servizi inclusi nel pacchetto turistico (ritardi dei voli, bagagli smarriti, ecc.). Se l’organizzatore e / o il venditore del contratto falliscono, il consumatore ha diritto ad essere rimborsato e rimpatriato se si trova già nel luogo di destinazione.

Da questa estate utilizzare il tuo telefonino in un altro Paese europeo costa meno.

A partire dal 1° luglio 2012 i turisti cittadini dell’UE vedranno ridotti i massimali per i prezzi delle chiamate vocali e gli SMS, nonché l’accesso alle mappe, social network, video, foto ed e-mail via Internet mobile quando viaggiano in altri Stati membri. Sono state infatti introdotte le nuove tariffe roaming.

Se ti ammali o hai un incidente in un altro Paese europeo, hai diritto agli stessi servizi d’assistenza sanitaria che ti sono garantiti nel tuo Paese d’origine

I turisti cittadini di uno Stato membro dell’Unione europea hanno diritto, durante un soggiorno temporaneo in un altro Paese dell’UE, ma anche in Islanda, Liechtenstein, Norvegia o Svizzera, agli stessi servizi di sanità pubblica cui sono sottoposti i residenti di questi paesi.

Inoltre, i turisti che si muniscono di tessera sanitaria europea di assicurazione beneficiano di procedure semplificate, minori scartoffie e un rimborso accelerato dei costi.

I turisti dovrebbero inoltre contrarre un’assicurazione di viaggio in grado di coprirli in caso di rimpatrio, soccorso alpino o rischi analoghi.

Se viaggi con il tuo cane o gatto, non dimenticare di procurarti dal veterinario il passaporto europeo per gli animali da compagnia

I turisti che vogliono portare i loro animali domestici in vacanza possono godere del nuovo passaporto europeo per animali domestici emesso dai veterinari.

In caso di pericolo o emergenza, chiama il numero unico europeo d’emergenza: 112

Mantieni un comportamento civile e “etico”, rispettoso dell’ambiente, delle culture e delle tradizioni della comunità che ti ospita

Non metterti mai alla guida se hai bevuto o sei sotto l’effetto di droghe.

Chiama il numero gratuito “Europe Direct” 00 800 6 7 8 9 10 11 per ottenere maggiori informazioni sui tuoi diritti, come turista e passeggero.

 

Comments are closed.