Natale, Adoc: in partenza il 60% degli italiani, ma con budget low cost

In viaggio per le vacanze di Natale più della metà degli italiani: secondo l’Adoc, nonostante la crisi a mettersi in viaggio sarà circa il 60% dei consumatori, ma con un budget a disposizione risicato e con la maggioranza delle preferenze per soluzioni low cost. 

“Le famiglie italiane non si arrendono e decidono, nonostante la crisi e le difficoltà economiche, di concedersi una vacanza durante le feste natalizie – dichiara Lamberto Santini, Presidente dell’Adoc –a partire sarà, difatti, il 60% circa degli italiani, seppure con budget low cost. Segno di una vittoria sull’ansia e di una rinnovata fiducia dei consumatori che ci fa ben sperare per una futura ripresa del Paese. Le famiglie hanno risposto positivamente alle numerose offerte, che prevedono costi ridotti anche fino al 50%, proposte sia dalle agenzie di viaggio che dai tour operator.  Positivo anche il ricorso alle offerte online, che in determinati casi possono arrivare ad offrire sconti anche fino al 70%. In questo senso chiediamo agli operatori del settore di garantire ad ogni modo prezzi contenuti e, soprattutto, servizi di qualità ed eccellenza. Tra le mete l’Italia, grazie anche al turismo religioso, è la più gettonata, dato che si registra l’8% in più di prenotazioni, bene anche i viaggi all’estero, soprattutto i Paesi europei, che segnano un +7% rispetto lo scorso anno. Tra le mete italiane registriamo il boom delle prenotazioni per la montagna, sia Alpi che Appennino, con il 60% delle preferenze.”

La struttura ricettiva preferita rimane l’albergo, incalzato dall’agriturismo, luogo prediletto dal 23% dei viaggiatori e dai bed&breakfast e ostelli, soluzione ottimale soprattutto per i più giovani.

L’Adoc pubblica un vademecum per il risparmio vacanze, con consigli che spaziano dalla prenotazione del volo fino alla sicurezza del proprio appartamento:

  1. Budget: opportuno fissare un tetto di spesa per la vacanza, in modo da valutare attentamente i costi di ogni singola voce, senza sprechi di denaro
  2. Last minute: ricorrere ad offerte dell’ultimo minuto, sia per voli e alberghi, può  portare a risparmi nell’ordine del 30% in meno;
  3. Prenotazione volo: meglio prenotare con largo anticipo . Si può risparmiare dal 25 al 35% in meno sul prezzo del biglietto e nello stesso momento ci permetterà di organizzare al meglio il nostro viaggio;
  4. Vacanza “fai da te”: diventare il tour operator di sé stessi permette di risparmiare fino al 20%
  5. Viaggiare in gruppo: spesso ci sono offerte apposite per vacanze in comitiva, si può risparmiare il 25-30%; inoltre c’è l’ulteriore risparmio della spesa divisa per i componenti del gruppo
  6. Benzina: se si decide viaggiare con la propria macchina si consiglia di fare il pieno di benzina presso i distributori dipendenti, dove si può risparmiare in media 5/7 centesimi di euro al litro
  7. Spesa alimentare: meglio effettuarla prima di partire presso i supermercati della propria residenza si può risparmiare addirittura il 40% in meno rispetto ai luoghi turistici;
  8. Lista: spesso ci si dimentica di mettere in valigia prodotti indispensabili, la cui assenza ci costringerà a ricomprarli nella località turistica, con un aggravio di spesa.
  9. Sicurezza del proprio appartamento: controllare sempre il livello di sicurezza della casa lasciata ma soprattutto, non lasciate gli apparecchi elettrici accesi in “stand- by”.

Comments are closed.