Adiconsum insieme a Vacanze coi fiocchi: serve impegno di tutti

“Non possiamo rimanere indifferenti di fronte ai morti sulle nostre strade”: così Adiconsum spiega la sua adesione, ormai da anni, alla campagna per la sicurezza stradale “Vacanze coi fiocchi”. Anche quest’anno l’iniziativa, promossa dal Centro Antartide col patrocinio della Camera e l’adesione di numerosi testimonial famosi, punta sull’informazione con un obiettivo grande: ricordare a tutti coloro che si mettono in viaggio verso mare, montagna e mete estive che la prudenza non va in vacanza e che in occasione di lunghi viaggi sono fondamentali il rispetto della regole della strada e l’attenzione alla guida.

Anche perché tanti, tantissimi incidenti accadono per soli tre motivi: distrazione, eccessiva velocità e mancato rispetto delle distanze di sicurezza. Sostiene il presidente di Adicosum Nazionale Carlo De Masi: “Da anni Adiconsum aderisce in maniera spontanea e convinta alla Campagna nazionale per la sicurezza sulle strade “Vacanze coi fiocchi”. Secondo il rapporto ACI-Istat 2017, sono i mesi estivi, ed in particolare Agosto, quelli in cui si verificano più incidenti stradali e vittime. Tra le cause, proprio i tre fattori sui quali “Vacanze coi fiocchi” vuole attirare l’attenzione dei tanti automobilisti che si mettono in viaggio per le vacanze: distrazione al volante, velocità elevata, mancato rispetto delle distanze di sicurezza. Non possiamo rimanere indifferenti di fronte ai morti sulle nostre strade”.

Serve un impegno collettivo. Prosegue De Masi: “Questi tre fattori possono e devono essere debellati, ma per farlo serve l’impegno di tutti. Ecco perché da anni sosteniamo la Campagna del Centro Antartide. Insieme a tutti gli altri aderenti, vogliamo ricordare ai consumatori-utilizzatori dell’auto che ridurre il numero degli incidenti e delle vittime è possibile ed è auspicabile, adottando le seguenti buone pratiche: attenzione e concentrazione nella guida e rispetto dei limiti di velocità e della distanza di sicurezza. Comportamenti preziosi come è preziosa la nostra vita e quella degli altri”.

Comments are closed.