A.E.C.I.: Roma deve cambiare (a partire dal tpl)

“Roma ha bisogno di un cambiamento reale. Ci vuole un sindaco lontano dalle lobbie di potere che prenda decisioni per Roma e per il popolo romano”. L’ASSOCIAZIONE EUROPEA CONSUMATORI non ha dubbi e mette sul piatto una serie di priorità dalle quali il nuovo primo Cittadino non potrà esimersi. A partire dal trasporto pubblico locale. Biglietto ad 1 euro (come prima), più parcheggi in aree strategiche per incentivare l’uso dei mezzi pubblici, gratutità di tutti i parcheggi di scambio sono solo alcuni dei punti elencati dall’Associazione secondo cui è necessario anche aumentare il costo delle strisce blu per compensare l’abbattimento del costo del biglietto nonché programmare e realizzare una vere rete di corsie preferenziali.

Un commento a “A.E.C.I.: Roma deve cambiare (a partire dal tpl)”

  1. costante ha detto:

    a mio parere queste precise proposte, e quelle che non sono qui direttamente citate vanno direttamente poste nella sede adeguata, cioè nell’ambito del consiglio comunale di Roma, Fuori dalle sedi deputate si tratta solo di propaganda politica,.