Airbus A380, ispezioni a 67 aerei per verificare crepe alle ali

L’Agenzia europea per la sicurezza aerea Easa chiederà l’ispezione di tutti i 67 esemplari di Airbus A380 attualmente in circolazione per verificare l’eventuale esistenza di fessure sulle ali, già rinvenute su alcuni aerei di questo tipo.

Lo ha detto il portavoce dell’European Aviation Safety Agency, secondo quanto scrive l’Agence France Presse. La notizia giunge dopo che la compagnia di bandiera australiana Qantas ha deciso di bloccare uno dei suoi A380 per via di 36 microfratture rinvenute sulle ali al termine di un volo da Londra a Singapore durante il quale il velivolo ha incontrato forti turbolenze.

A gennaio la Easa aveva già annunciato ispezioni su 20 esemplari di A380 dopo che erano state scoperte crepe in aerei di questo tipo della Singapore Airlines, della Emirates e della Air France. L’A380 è il più grande aereo di linea mai costruito ed è potenzialmente in grado di ospitare circa 800 passeggeri distribuiti su due piani.

Comments are closed.