Autobus in ritardo? A Torino c’è il rimborso

Tre euro in un buono utilizzabile per tornare a viaggiare: Torino rimborsa così il ritardo del bus che si perde nel traffico o del tram troppo lento. I risarcimenti si potranno chiedere se il ritardo nei “bus a intervallo” supera 15 minuti, se va oltre 30 in quelli “a orario”, oppure se un tram sfora i 45 minuti. E ancora, se dopo un’ora dall’interruzione della linea metropolitana non si vede ancora un mezzo sostitutivo. Sono esclusi i casi non imputabili alla società dei trasporti o a deviazione di linee. Il provvedimento è contenuto nella nuova «Carta della mobilità» appena siglata dal Comune, dall’azienda dei trasporti (la Gtt) e da sei sigle di associazioni dei consumatori. Il cittadino ha cinque giorni di tempo per reclamare l’irregolarità e potrà utilizzare il buono per usufruire di qualsiasi servizio gestito dalla Gtt.

 

Comments are closed.