Codice della strada, Consiglio dei Ministri: modello unico di contrassegno per disabili

Codice della strada: arriva un modello unico di contrassegno per i disabili, conforme al modello europeo. È quanto prevede il provvedimento approvato nell’odierno Consiglio dei Ministri, che stabilisce anche l’obbligo di aggiornare la carta di circolazione se i veicoli vengono usati per più di 30 giorni da persone diverse dal proprietario.

Come informa una nota ufficiale di Palazzo Chigi, il Consiglio dei Ministri “ha approvato, in via definitiva, dopo il parere favorevole del Consiglio di Stato, un provvedimento di modifica del regolamento di esecuzione del Codice della strada, prevedendo l’adozione di un modello unico di contrassegno per i disabili conforme al modello comunitario, che garantisca adeguatamente la riservatezza degli interessati. La normativa risponde all’attesa delle principali associazioni delle categorie tutelate”.

È stato inoltre approvato in via definitiva uno schema di regolamento che prevede l’obbligo di aggiornamento della carta di circolazione nel caso di utilizzo del veicolo per periodi superiori a 30 giorni da parte di soggetti diversi dai proprietari, in modo da rendere più efficace l’applicazione delle sanzioni a carico di chi è in concreto responsabile delle infrazioni.

Comments are closed.