Costa Concordia, disdetta crociere possibile fino a domani

L’Accordo sottoscritto tra 15 Associazioni dei Consumatori  (tutte tranne Codici, Confconsumatori e Codacons) e Costa Crociere prevede, oltre alla quantificazione del risarcimento per i naufraghi, che è possibile chiedere l’annullamento delle crociere prenotate. Tale facoltà è esercitabile entro il 7 febbraio, domani. “Questa è la sola scadenza prevista nell’accordo” ci tiene  a precisare Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC). “Tutti coloro che sono invece rimasti coinvolti nel naufragio del 13 gennaio – ricorda Dona – possono aderire alla transazione collettiva e ottenere il risarcimento senza nessun termine di scadenza”. Secondo Dona si tratta di “un accordo particolarmente vantaggioso perché consente di evitare le difficoltà probatorie e i lunghi tempi di un processo individuale”. Tuttavia – conclude il segretario generale – i consumatori che intendono reclamare un maggior danno potranno agire nelle sedi che riterranno più convenienti”.

Comments are closed.