Crolla il mercato auto, Adoc: in Italia spese record

Crolla il mercato dell’auto, che fa registrare a giugno un meno 6,3% a livello europeo. L’Italia segna una delle flessioni più marcate: meno 5,5%. Secondo l’Adoc non c’è da stupirsi, considerati non solo i costi dei veicoli ma anche fattori esterni quali il caro carburanti, il caro Rc e il caro bollo: sono tre spese fisse che pesano in media 2829 euro l’anno per ogni automobilista, il 14% in più della media europea.

“Le famiglie hanno paura a comprare un’automobile non solo per i costi del veicolo ma per tutte le spese accessorie quali rifornimento, assicurazione e bollo – dichiara Lamberto Santini, presidente dell’Adoc – ogni anno un automobilista spende in media 2184 euro per i carburanti, mentre la media europea si attesta sui 1944 euro l’anno, pari al 12% in meno; circa 400 euro per l’assicurazione, contro i 317 euro della media europea, ben il 26% in più. A queste spese va aggiunto il bollo auto, che pesa in media per 244 euro l’anno ad automobilista. A queste condizioni acquistare un’auto, nuova o usata che sia, è un rischio che poche famiglie possono permettersi. Le spese di manutenzione pesano enormemente sulle tasche degli italiani, tanto che molte hanno rinunciato a utilizzare l’auto”.

Comments are closed.