Disservizi a Fiumicino, UNC Lazio: troppi (e siamo solo all’inizio della stagione)

L’estate, si sa, oltre ad essere tempo di relax (per chi ne può godere) è anche e soprattutto tempo di disservizi, purtroppo. E spesso capita che le vittime dei disservizi sono coloro che avrebbero voluto trascorrere un periodo di riposo. Aeroporti, stazioni ferroviarie, porti presi d’assalto e così che la vacanza può trasformarsi in incubo. Siamo solo alle battute iniziali dell’estate 2012 e già molti passeggeri lamentano tempi d’attesa lunghissimi per la riconsegna dei bagagli a Fiumicino. E’ quanto rende noto Riccardo Libbi, Coordinatore Regionale del Lazio dell’Unione Nazionale Consumatori, sottolineando, inoltre, il caos che si è venuto a creare ieri nello scalo internazionale a causa dell’attesa finale dell’Europeo di calcio: taxi spariti dalla banchina dei posteggi già dalle 19,30, code di passeggeri inferociti che davano l’assalto ai pochi taxi in arrivo, noleggiatori abusivi che offrivano passaggi per la Capitalea non si sa quali tariffe, altri passeggeri sono riusciti a malapena a prendere i treni per raggiungere Roma con notevole allungamento dei tempi necessari per rientrare a casa, facendo letteralmente la sauna su vagoni senza aria condizionata e finestrini a chiusura ermetica.“Tutto questo – speiga Libbi – non solo è inaccettabile per un aeroporto internazionale come quello di Roma Fiumicino che, per il volume di traffico e di utenza, dovrebbe garantire  un sistema di eccellenza, ma è indegno di un paese civile che ha riconosciuto e codificato il diritto degli utenti ad avere servizi pubblici improntati a standard di qualità e di efficienza.”

“Non c’è nulla da meravigliarsi – conclude Libbi – se allora sempre più stranieri scelgono di non fare più scalo nell’aeroporto romano di Fiumicino preferendo altre rotte, cosa che certamente non giova né all’immagine dell’Italia, né all’economia del turismo né tantomeno agli utenti che continuano a perdere la loro “partita” a causa di ritardi, inefficienze e disservizi nel sistema aeroportuale nel suo complesso”.

Comments are closed.