FR5, Codici denuncia: sporcizia, degrado e continui ritardi

Degrado e sporcizia come dimostrano le immagini scattate da un passeggero e diffuse online. Ma non sono solo queste le problematiche della linea FR5 – Roma-Civitavecchia. A denunciare la situazione è il Codici che da tempo mette in risalto anche le criticità causate dai ritardi cronici dei treni. Sono molti, infatti, i cittadini che si sono rivolti all’associazione per lamentare una situazione di grave e quotidiano disagio. Da ultimo il racconto della giornata di oggi: il treno delle 07:28 in partenza da Civitavecchia è passato alle 07:51, con un ritardo di  23 minuti. Su tutta la linea si è accumulato un ritardo di più di mezz’ora, precisamente di 34 minuti. La situazione è ancor più grave se si pensa che stiamo parlando dell’orario di punta in cui i pendolari si recano al lavoro. Inoltre, anche in orari diversi i treni accumulano ritardi consistenti, anche se minori, che vanno dai 10, ai 14, ai 17 minuti.

“Insomma – commenta Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale del Codici – la vita dei pendolari della Roma – Civitavecchia non è di certo facile. Da parte nostra continuiamo a sollecitare i cittadini ad inviarci le loro segnalazioni,  in modo che il nostro Osservatorio Trasporti possa aggiornare continuamente la situazione dei disservizi delle ferrovie regionali ed invogliare in tal modo i vertici della Rete Ferroviaria Italiana (RFI) a migliorare le condizioni di viaggio dei numerosi pendolari laziali”.

Comments are closed.