Fusione TreNord-Atm, Codacons: consumatori contrari al “carrozzone” dei ritardi

La notizia della possibile fusione tra TreNord e Atm trpaelata ieri non piace ai consumatori.La denuncia parte da Codacons che sottolinea come “La storia del Paese insegni che le grosse realtà industriali non funzionano nel servizio pubblico”.

La pianificazione industriale dei soggetti appare infatti disomogenea. “Fondere trasporto locale metropolitano con quello ferroviario regionale con quello nazionale significa perdere completamente il core business”.

I cittadini, spiegano dall’associazione, vogliono tornare ad un sistema di amministrazione del pubblico in cui sono essi stessi a decidere. “Voli di borsa, joint venture, capitalistiche non si combinano con la gestione di servizi di pubblica utilità per milioni di persone”. Il Codacons chiede intervento Procura della Repubblica e Antitrust.

Comments are closed.