Incidente Carpatair, Codacons alla Procura: chi ha sbagliato?

Il Codacons sta preparando un esposto alla Procura delle Repubblica nel quale chiede che venga aperta una indagine sull’anomali riscontrata dall’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) presso l’aeroporto di Fiumicino in occasione dell’incidente che il 2 febbraio scorso ha coinvolto un aereo Carpatair. Secondo l’Agenzia, a causa delle scarse indicazioni ricevute dalla torre di controllo, i vigili del fuoco sbagliarono il percorso per raggiungere il velivolo finito fuori pista, facendo un giro più lungo pur avendo l’aereo a pochi metri dalla loro postazione. Tale circostanza determinò l’arrivo dei pompieri quando già tutti i passeggeri avevano abbandonato l’aereo, e il mancato rispetto dei tempi massimi di intervento previsti dalla normativa nazionale ed internazionale.

“Chiediamo alla Procura di verificare le responsabilità connesse a tale episodio – afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – In questo caso, fortunatamente, non si sono registrate vittime, ma appare chiaro a tutti come in diverse circostanze un ritardo nei soccorsi avrebbe potuto comportare conseguenze ben più tragiche. La Procura, quindi, deve verificare chi e perché ha sbagliato, e procedere nei confronti dei responsabili per i reati legati alla sicurezza che saranno ravvisati”.

Comments are closed.