Italo Treno, Antitrust accetta impegni di NTV: assistenza più trasparente

Assistenza e call center più chiari e trasparenti. Un canale aggiuntivo online per i reclami. Nessun sovrapprezzo per i servizi telefonici dedicati ai clienti con mobilità ridotta. Si è chiuso con una serie di impegni, accettati e resi vincolanti dall’Antitrust, il procedimento che l’Autorità aveva avviato lo scorso novembre verso Nuovo Trasporto Viaggiatori Spa.

L’Antitrust ipotizzava il mancato rispetto dei diritti dei consumatori in riferimento alla gestione dei servizi di assistenza telefonica all’utenza dedicati all’acquisto dei biglietti ferroviari (060708- Pronto Italo) e alla acquisizione di informazioni e all’esercizio di diritti/prerogative post-vendita (892020 – Italo Assistenza).

L’Antitrust “ha accolto gli impegni proposti da Nuovo Trasporto Viaggiatori Spa, tenendo conto anche dei rilievi formulati dall’ ART nel parere reso nel corso del procedimento, mentre ha ritenuto l’estraneità di System House Srl , affidataria dei servizi di call center per la clientela del Vettore”, informa una nota.

Quali dunque gli impegni dell’azienda? “A beneficio dei clienti con disabilità e/o con mobilità ridotta, il Vettore consentirà l’accesso ai propri servizi telefonici senza addebito di alcun sovrapprezzo”, spiega l’Antitrust, precisando poi gli altri impegni di NTV. Questi, diretti a tutti i consumatori, sono volti a garantire una completa e trasparente informativa sul sito web aziendale su tutti i canali di contatto, gratuiti o a pagamento, disponibili per l’acquisto di biglietti e per l’assistenza pre e post vendita; un aggiuntivo canale gratuito di reclamo – tramite apposito form on line sul sito aziendale – con annesso sistema di verifica dello stato di trattazione dello stesso nei trenta giorni stabiliti dalla normativa vigente; l’invio automatico a fine corsa, a tutti i viaggiatori coinvolti  dal ritardo del treno, di una e-mail di avvertimento della maturazione del diritto all’ indennizzo con indicazione del credito spettante e delle modalità per riscuoterlo. Il testo degli impergni dovrà essere pubblicato per un mese sul sito aziendale.

Comments are closed.