Metro B1 Roma, bollettino di disagi e proteste

“Il servizio della Metro B di Roma è rallentato”. E’ quanto si legge oggi sul sito dell’Atac, l’Azienda per la mobilità della Capitale. Se fosse solo questo, sarebbe una normale notizia di servizio; purtroppo si tratta di un disagio che va avanti da qualche giorno, precisamente da quando è partita la tanto attesa linea B1 che collega la stazione di Piazza Bologna con quella di Piazza Conta d’Oro (con ben due fermate intermedie!).

La nuova linea della Metro avrebbe dovuto risolvere una parte dei problemi della mobilità romana, agevolando il traffico di superficie, alleggerendo gli autobus e fornendo ai cittadini un servizio di trasporto migliore (come avviene in tutte le capitali, e non solo capitali, europee). E invece non è stato proprio così e ci troviamo di fronte piuttosto ad un bollettino di continui disagi e proteste da tutti i fronti.

I treni della Metro B1 oltre ad essere vecchi sono poco frequenti (passerebbero ogni mezz’ora circa) e a volte si fermano nelle fermate intermedie. Tutto questo ha provocato rallentamenti anche sulla linea B. In più in circolazione, sulle tratte interessate, ci sono meno autobus visto che da ieri è scattato il piano di riordino dei percorsi, che prevede l’eliminazione e la limitazione di alcune linee di autobus.

Come se non bastasse, i macchinisti hanno deciso di rifiutare alcuni turni “a straordinario” e “hanno scartato alcuni treni per motivi rivelatisi poi insussistenti”. Lo scrive l’Atac che, nello stigmatizzare tali gravi comportamenti che esondano dal rispetto delle regole di un normale confronto sindacale, si scusa con i passeggeri per i disagi subiti per ragioni che non dipendono dalla sua volontà”.

 

Comments are closed.