Nessun cane sull’eurostar, la protesta di MDC

La notizia è di quelle che fa sbalzare dalla sedia gli animalisti ma anche le persone dotate di un minimo di buon senso che dinanzi ai gravi problemi dell’Italia, per una volta non solo economici, vedono uno dei Ministri del loro Governo occuparsi di cose…futili. Comunque, il ministro dei Trasporti Passera ha firmato, protocollato e inviato al Senato, un provvedimento secondo cui negli Eurostar non possono viaggiare cani che non siano di piccola taglia e tenuti in gabbia. “Motivi igienici” ha spiegato Trenitalia “si vuole evitare che le consumazioni, servite al posto, possano venire a contatto con gli animali”.“Un’istigazione all’abbandono” ha commentato il Movimento Difesa del Cittadino preoccupata che con l’avvento dell’estate molti proprietari risolvano il problema del trasporto disfacendosi dell’animale. “I trasporti hanno bisogno di tutt’altro che di una regolamentazione dei passeggeri che, per quel che riguarda la qualità effettiva di quello che pagano per i viaggi in treno, hanno tutto il diritto di portare con sé il proprio animale. Ci sono tantissime altre realtà da considerare come la manutenzione o lo stato dei servizi igienici e non ci risulta si sia mai verificato un vero e proprio assalto al cibo tanto da ritenere utile un’azione simile. Trenitalia rischia così di eliminare dalle utenze proprio gli unici passeggeri che non si possono lamentare delle pessime condizioni in cui versa il servizio ferroviario italiano” conclude la nota.

Comments are closed.