Noleggio auto online, Altroconsumo: consigli per risparmiare

La crisi del mercato dell’automobile è conseguenza della crisi, poiché un numero sempre maggiore di persone abbandona la propria vettura o rinuncia ad acquistarla. E allora come si fa se si decide di spostarsi? C’è il noleggio e, nell’era di internet, il servizio è online e si può prenotare un’auto a noleggio direttamente da casa. Oltre alla comodità c’è il risparmio, ma (come in tutti i campi) anche qui vigono alcune regole.

Ad esempio, per avere prezzi più bassi bisogna prenotare con largo anticipo. Altroconsumo ha simulato la prenotazione online di un’auto su 10 siti di agenzie e per 3 città: Londra, Parigi e Palermo. Per prenotare un’auto per agosto, i preventivi sono aumentati in più della metà dei casi  prenotando a febbraio piuttosto che a gennaio, e ancora nel 52% dei casi cercando l’auto a marzo rispetto al mese precedente. Non manca però qualche eccezione.

Per evitare spese inutili, bisogna valutare bene quali sono le proprie reali necessità. Se non ci serve un’auto di prestigio, quelle più piccole o di cilindrata inferiore costano meno. C’è poi la scelta della tariffa, se a chilometraggio illimitato o limitato: in quest’ultimo caso c’è un costo aggiuntivo per ogni chilometro in più, di norma piuttosto elevato. E’ meglio scegliere le polizze assicurative che tutelano di più, visto che l’auto sarà sotto nostra totale responsabilità; ogni polizza ha contenuti differenti (furto, incendio, danni…) e puoi eventualmente aggiungere coperture supplementari.

Se possibile, meglio portare da casa i seggiolini, le catene, i porta sci o altro equipaggiamento: noleggiarli con l’auto incide parecchio sul prezzo finale. Prendere e riconsegnare l’auto in una sede dell’agenzia che non sia l’aeroporto o la stazione può far risparmiare sugli oneri aeroportuali e ferroviari e poi bisogna ricordarsi che la possibilità di riconsegnare l’auto in un luogo diverso da quello della presa in consegna ha un costo in più.

Tra le altre variabili che fanno alzare il prezzo, ci sono: l’età del conducente (pagano di più i minori di 21 o 25 anni) e l’autorizzazione per un secondo guidatore.

Ci sono anche alcuni consigli per evitare sorprese al momento della riconsegna: meglio fare benzina per tempo, per non rischiare di non trovare un distributore e dover pagare, oltre al prezzo del pieno, anche una penale. Bisogna constatare lo stato del veicolo con il noleggiatore, se il controllo viene fatto il un secondo tempo, infatti, possono essere addebitati danni di cui non sei responsabile. Chiedere una fattura o una ricevuta con le voci dettagliate: sarà più semplice contestare eventuali addebiti errati. Infine, se si firma un voucer bianco, bisogna farselo restituire accertandosi che sia invalidato. Controllare gli estratti conto nel periodo successivo alla riconsegna, per verificare che non vengano addebitate spese sbagliate.

Comments are closed.