Parcheggi difficili, inchiesta Quattroruote sugli ospedali di Roma

Parcheggi difficili da trovare, tariffe elevate, rischio di multe e parcheggiatori abusivi in agguato. Sembra di essere nel centro storico di qualche città italiana famosa per situazioni del genere (Palermo o Napoli per citarne solo due), invece siamo a Roma, nei pressi dei principali ospedali della città. Il quadro sconfortante emerge da un’inchiesta del mensile Quattroruote (da domani in edicola il numero di novembre), che ha passato in rassegna tutti i parcheggi dei principali presidi della capitale, centro e periferia, evidenziando le tante difficoltà che i pazienti devono affrontare.

Partiamo dalle tariffe (dei parcheggi interni alle strutture): si va dai 3 euro all’ora del Policlinico Gemelli, alle 20 euro per un day hospital. Se non ci sono i parcheggi interni, l’alternativa è quella dei garage privati adiacenti: dai 3 ai 4 euro l’ora dalle parti del Policlinico Umberto I, 3 euro per l’Ofatalmico mentre un po’ più basse le tariffe al San Giovanni o al Santo Spirito. E non mancano i posteggiatori abusivi: presenti sia al San Giovanni che all’Umberto I e perfino nel parcheggio – teoricamente gratuito – della stazione del treno che serve il Policlinico Gemelli. E negli spazi adiacenti la camera mortuaria del Bambin Gesù arrivano a chiedere dai 3 ai 5 euro.

La “pagella” di tutti i parcheggi è pubblicata all’interno dell’inserto Roma e Lazio del numero di novembre.

Comments are closed.