Sicurezza stradale, Konsumer e Assosegnaletica: al via concorso #scattailsegnale

Un concorso fotografico per la sicurezza stradale e per sensibilizzare le istituzioni che lavorano sul Codice della Strada. I cittadini potranno fotografare la segnaletica stradale obsoleta, non a norma, non mantenuta bene o soggetta ad atti vandalici. È l’iniziativa lanciata da Konsumer Italia e Assosegnaletica con l’hashtag #Scattailsegnale. “Pedoni, ciclisti, motociclisti e automobilisti possono fotografare la segnaletica stradale obsoleta o non mantenuta correttamente – spiegano i promotori dell’iniziativa –Ogni immagine sarà un contributo alla prevenzione dei sinistri stradali e un invito all’ente proprietario della strada a intervenire”.

Il concorso fotografico è promosso da Assosegnaletica – federata ANIMA Confindustria – e realizzato con la collaborazione di Konsumer Italia nel contesto più ampio di un protocollo d’intesa tra le due associazioni, finalizzato alla prevenzione dei sinistri e alla sicurezza stradale in genere. È focalizzato sulla segnaletica stradale non idonea e non corretta. Oltre il 60% dei segnali stradali, dice Konsumer, non è a norma a causa di atti vandalici, per vetustà, per la perdita delle caratteristiche minime di rifrangenza, per impaginazione o grafica, per il posizionamento o per innumerevoli altre questioni per cui il posizionamento, più che trasmettere un messaggio all’utente della strada, si trasforma in una fonte di pericolo o di distrazione.

#Scattailsegnale, dicono ancora i promotori, è una modalità per far sentire la propria voce in un frangente storico che vede il riesame del Codice della Strada. “Una decisione grave sta per essere presa in commissione trasporti alla Camera, dove molti deputati si sono convinti che per semplificare il Codice della Strada sia necessario cancellare quelle poche norme che obbligavano i sindaci dei comuni a spendere parte delle multe per la sicurezza stradale e nella manutenzione della segnaletica stradale – denuncia Paolo Mazzoni, consigliere Assosegnaletica – Le multe devono ritornare sulla strada perché servono a salvare vite umane, a ridurre la spesa sanitaria degli incidenti, a ridurre i premi assicurativi, a incrementare il turismo e il decoro nelle nostre città. Fotografare lo stato della segnaletica stradale servirà a questo”.

“L’intento è quello di raccogliere quante più segnalazioni possibili, premiando lo scatto più originale (se così si può dire) ed eclatante, soprattutto in relazione ai segnali più importanti (stop, precedenza, pericolo, ecc), per sensibilizzare il legislatore al problema – spiega Fabrizio Premuti, presidente Konsumer Italia – È infatti noto che oltre il 60% dei segnali stradali non sia a norma a causa di atti vandalici, vetustà o per la perdita delle proprie caratteristiche minime di rifrangenza. In alcuni casi, non è neanche prevista dal Codice della Strada. Capita inoltre che alcuni segnali, per via di un posizionamento scorretto, tendano a trarre in inganno gli utenti della strada divenendo un vero e proprio pericolo e/o fonte di distrazione per i conducenti di auto e moto”.

In tal caso Konsumer, previa autorizzazione dell’autore, chiederà formalmente all’Ente di intervenire per ripristinare le condizioni di sicurezza come previsto dal Codice della Strada, con una idonea e corretta segnaletica. Diversamente, l’Ente si porrà consapevolmente nella posizione di concorso nell’eventuale verifica del danno in caso di incidente. Il concorso è rivolto a ogni cittadino per sollecitare la sensibilizzazione delle Istituzioni. Le fotografie saranno pubblicate su Maps, in modo che tutti gli utenti possano vederle.

La giuria è composta da referenti di Assosegnaletica e di Konsumer Italia e sarà presieduta da un fotoreporter di professione. Saranno tre gli scatti che verranno premiati e per l’occasione sarà organizzato un convegno sulla sicurezza stradale.

lascia un commento