Trasporto extraurbano nel Lazio: poco soddisfacente per il 65% degli utenti

Il 65% dei cittadini laziali considera poco soddisfacente il servizio di trasporto pubblico extraurbano Cotral S.p.A. Gli aspetti di maggiore criticità sono: il numero verde Cotral (il suo funzionamento ottiene una valutazione di 1 in una scala da 1 a 4), la temperatura a bordo dei mezzi (1,85), il decoro dei mezzi (1,95). Una maggiore soddisfazione per la condotta di guida (2,82), la disponibilità e cortesia degli autisti (2,80), e la capillarità del servizio (2,64). Desolante lo stato delle 650 fermate: il 65% risulta non dotato di pensiline (pertinenza dei Comuni), l’84% privo di segnaletica verticale, il 63% privo di piazzole di sosta.

Sono i dati che emergono dall’indagine sulla soddisfazione dell’utenza, realizzata da Adoc di Roma e Lazio, Adiconsum Lazio e Lega Consumatori Lazio su un campione di 2.760 utenti del servizio Cotral S.p.A. nell’ambito del progetto “Transit – il trasporto extraurbano, l’utenza e le nuove applicazioni di analisi territoriale” e presentata a Roma in occasione della Tavola Rotonda presso il Centro Convegni “Carte Geografiche”.  Tanti gli spunti di riflessione emersi dalla giornata: il ruolo delle Associazioni dei consumatori come ulteriore risorsa per le amministrazioni e le aziende ai fini della conoscenza delle richieste specifiche che provengono dal mercato; di contro la situazione di stallo in cui versa la mobilità nazionale e quella regionale. C’è bisogno di fare investimenti nel trasporto locale, di avere una maggiore programmazione e modernizzazione della flotta di vetture, vecchia e antieconomica. E’ indispensabile anche  un’intensificazione e un’integrazione dei servizi di trasporto locali.

 

Comments are closed.