Treni pendolari, Trenitalia: la gara si chiude il 15 giugno

Si chiude il 15 giugno la gara per 130 nuovi treni pendolari che dovranno ampliare l’offerta di viaggio di Trenitalia nelle ore di punta, migliorando la qualità del servizio. Annunciati in pompa magna lo scorso 5 aprile, insieme all’arrivo delle carrozze commissionate a fine 2009, i treni richiederanno un investimento pari a circa 1 miliardo 250 milioni di euro. L’aggiudicazione delle commesse è prevista entro l’estate.

È stato fissato da Trenitalia al 15 giugno il termine di presentazione delle offerte per la fornitura di 130 convogli elettrici e diesel, più un’opzione per altri 60, destinati ad ammodernare e potenziare la flotta dei treni regionali, “migliorando qualità e comfort del viaggio e regolarità del servizio – afferma l’azienda in una nota –  in coerenza con i contratti di servizio sottoscritti dalle Regioni”. A contendersi la fornitura, dal valore di circa 1250 milioni di euro, saranno i principali players nazionali e internazionali.

Spiega Trenitalia che “i partecipanti alla gara per i treni elettrici, divisa in due lotti, saranno chiamati a produrre 70 elettrotreni da almeno 280 posti a sedere, più un’opzione per altri 20, e 20 elettrotreni da almeno 500 posti a sedere, più un’opzione per altri 20. L’altra gara riguarda 40 convogli diesel da almeno 130 posti a sedere, con opzione per altri 20, in grado di circolare su tutta la rete ferroviaria convenzionale, destinati al servizio regionale sulle linee non elettrificate”.

Obiettivo dell’azienda è quello di garantire il raddoppio dell’offerta di posti nelle fasce pendolari, per dare una risposta all’affollamento dei convogli nelle ore di punta. I bandi prevedono un criterio di aggiudicazione con punteggi che premieranno maggiormente la qualità e i tempi di consegna (60%), piuttosto che il prezzo (40%).

Comments are closed.