Verso le elezioni, Trenitalia: sconti per chi si sposta in treno

Trenitalia ha lanciato una serie di sconti per chi si sposta in treno in occasione delle prossime elezioni: prevista una riduzione del 70% sul prezzo base per tutti i treni del servizio nazionale e una riduzione del 60% sulle tariffe dei treni regionali. Per ottenere le riduzioni gli elettori dovranno recarsi nelle biglietterie e nelle agenzie di viaggio convenzionate esibendo un documento d’identità e la tessera elettorale. Per il viaggio di ritorno è necessaria la timbratura della tessera elettorale che attesti l’avvenuta votazione.

A essere interessate sono le prossime elezioni politiche (Camera dei Deputati e Senato della Repubblica, domenica 24 e lunedì 25 febbraio), le elezioni regionali (Lombardia, Lazio e Molise, 24 e 25 febbraio) e i referendum indetti in alcuni comuni del Veneto (10 e 11 febbraio).

Nel dettaglio, spiega Trenitalia sul proprio sito internet, gli elettori che si recheranno in treno nella località del seggio nella quale sono iscritti, potranno ottenere, esclusivamente per viaggi di andata e ritorno in 2^ classe e livello Standard dei Frecciarossa, riduzioni del 70% rispetto al prezzo Base dei treni media-lunga percorrenza nazionale (Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity, IntercityNotte e Espressi) e servizio cuccette. Per i treni Regionali è prevista una riduzione del 60% sul prezzo del biglietto. Gli elettori che si trovano all’estero potranno usufruire della tariffa “Italian Elector” (viaggi internazionali da/per l’Italia).

In Italia, l’agevolazione si applica esclusivamente per viaggi effettuati in un periodo massimo di 20 giorni: significa che per le elezioni di febbraio il viaggio di andata non può essere effettuato prima del 16 febbraio e quello di ritorno oltre il 7 marzo. Il periodo di 20 giorni è esteso a due mesi per i viaggi internazionali.

Un commento a “Verso le elezioni, Trenitalia: sconti per chi si sposta in treno”

  1. Daniele ha detto:

    Attenzione…trenitalia non dice però che ci sono tariffe minime che vengono scoperte solo all’atto dell’acquisto…solito tentativo di truffa…