Volo dirottato Addiss Abeba – Milano, Confconsumatori: partirà class action

Sono più di 20 passeggeri del volo ET 702 Addiss Abeba – Milano del 17 febbraio scorso che si sono rivolti a Confconsumatori per ottenere il risarcimento dei danni subiti a causa del dirottamento dell’aereo da parte del secondo pilota. L’Associazione annuncia che presto partirà una class action per i danni materiali, morali e alla salute per i passeggeri, molti dei quali non riescono tuttora a riposare la notte, con tutti gli effetti che ne conseguono anche sul profilo professionale. «Sussistono tutti i presupposti per esperire la cosiddetta azione di classe prevista dall’art. 140 bis del Codice del consumo, azione mediante la quale tutti i passeggeri potranno trovare il ristoro per il pregiudizio da loro subito» spiega Giovanni Franchi, il legale di Confconsumatori Parma, che invita i passeggeri di quel volo interessati a contattare la sede (parma@confconsumatori.it – Telefono: 0521.230134-233583)

Per Confconsumatori la responsabilità risarcitoria della compagnia a norma dell’art. 2049 c.c. per il dirottamento, da considerarsi, oltre che un reato, anche un illecito civile commesso da un dipendente, il secondo pilota appunto. Responsabilità risarcitoria aggravata dal comportamento del comandante e primo pilota, il quale ha abbandonato la cabina, senza attenersi alle norme di comportamento introdotte dopo i tragici fatti dell’11 settembre 2011.

Comments are closed.