Windjet, Casa del Consumatore: votare no al concordato

Votate No alla proposta di concordato di Wind Jet perché è a dir poco “irrisoria”. E’ l’invito che la Casa del Consumatore rivolge a tutti i passeggeri, vittime dei disagi della scorsa estate, quando la compagnia decise improvvisamente di sospendere i voli nel bel mezzo del mese di agosto. La posizione della Casa del Consumatore è la stessa già espressa da altre Associazioni, secondo cui il concordato di liquidazione della compagnia aerea, provvisoriamente approvato dal Tribunale di Catania, è inaccettabile in quanto prevede per i passeggeri rimasti a terra (creditori chirografari), una liquidazione pari al 5% del credito vantato, da rimborsare in 5 rate, l’ultima delle quali fissata nel 2018. Anche la Casa del Consumatore, quindi, invita gli interessati ad esprimere il proprio voto contrario al concordato, entro il 19 luglio: in questo modo, se il concordato non verrà approvato, si aprirà la procedura fallimentare. Al contrario, la mancata comunicazione del proprio voto verrà considerata come espressione favorevole alla proposta di concordato.

Ecco come fare: ci si può presentare direttamente all’adunanza dei creditori a Catania il 19 luglio; si può delegare con procura speciale senza formalità una persona di fiducia; si può inviare il proprio voto per corrispondenza.

La Casa del Consumatore si offre di esprimere a nome dei consumatori passeggeri e propri associati coinvolti il voto contrario. Il modulo potrà essere scaricato direttamente online, firmato e inviato via mail a info@casadelconsumatore.it Per maggiori informazioni potete chiamare lo 02/76316809 e/o la sede di Avola che si sta occupando direttamente della questione allo 0931/832590 o scrivere a info@casadelconsumatore.it. E’ comunque possibile esprimere voto contrario, se non si è intervenuti all’adunanza, anche nei 20 giorni successivi, comunicando sempre per lettera, telegramma o posta elettronica il proprio voto contrario.

Comments are closed.