Affitti turistici, CasaVacanze.it: stranieri spendono fino al 38% in più degli italiani

Il ponte del 2 giugno segna ufficialmente l’inizio dell’estate e delle prime fughe dalla città verso il mare o i luoghi preferiti per il relax. Il mondo degli affitti turistici è dunque pronto per una nuova stagione, in cui non saranno solo gli italiani a optare per una casa vacanze in alternativa agli hotel, ma anche chi arriva dall’estero per visitare il Bel Paese. Sono proprio i turisti stranieri quelli disposti a spendere di più, con un budget che supera fino al 38% quello di cui dispongono gli italiani. È questa la prima importante differenza tra le abitudini di viaggio tra stranieri e italiani evidenziate dall’analisi condotta dal portale CaseVacanze.it

Sempre riguardo al budget, gli italiani che faranno una vacanza a giugno spenderanno mediamente 77 euro a notte per il soggiorno in casa, mentre chi prenota dall’estero è disposto a pagare fino a 99 euro (+28%). A luglio la differenza si fa più evidente, con la spesa media degli italiani pari a 90 euro e quella degli stranieri che arriva a 124 euro a notte (+38%), giustificata probabilmente da una permanenza più lunga, durante la quale si vuole alloggiare in una casa di maggiore qualità e quindi più costosa. Ad agosto i prezzi dell’altissima stagione accorciano le distanze: la spesa media degli italiani è di circa 104 euro, contro i 112 degli stranieri (+7%).

Dal momento che giugno e luglio permettono di prenotare un’abitazione per le vacanze a prezzi più contenuti, gli italiani ne approfittano e allungano le vacanze: se l’anno scorso si parlava di cinque giorni in media, quest’anno i soggiorni arrivano a durare più di sei giorni a giugno e oltre nove a luglio. Gli stranieri, di contro, sfruttano i primi due mesi estivi per ferie più lunghe che superano la settimana a giugno e durano più di undici giorni a luglio. Nel mese di agosto si accorcia la permanenza degli stranieri, che prenotano mediamente per poco più di nove giorni, contro gli oltre dieci degli italiani.

La Puglia è ancora regina delle prenotazioni, seguita dalla Sardegna e dalla Toscana. Quest’ultima regione è la prima a essere preferita da chi arriva da Germania e Regno Unito, mentre i francesi optano principalmente per la Sardegna, apprezzando anche l’altra grande isola italiana, la Sicilia, al terzo posto nelle loro prenotazioni e in quelle dei cittadini inglesi.

L’utenza straniera è uno dei target più interessanti per chi ha deciso di mettere a reddito il suo immobile come casa vacanze”, dichiara Francesco Lorenzani, Amministratore Delegato di Feries srl, proprietaria di CaseVacanza.it. “Si tratta di turisti che viaggiano in periodi che per gli italiani sono di bassa o media stagione, occupando così la casa nei mesi meno gettonati e con budget di spesa mediamente più elevati. Per questo è importante che i proprietari si mettano nelle condizioni di rispondere alla loro domanda, ottimizzando, ad esempio, la pubblicazione dell’annuncio online in più lingue e fornendo indicazioni, suggerimenti e materiale informativo all’arrivo”.

Comments are closed.