Multiproprietà fantasma, MDC Monza ottiene annullamento di un contratto

Multiproprietà fantasma: il Movimento Difesa del Cittadino di Monza riesce a ottenere la nullità del contratto sottoscritto da un consumatore che otterrà indietro 11 mila euro. Il Tribunale di Monza ha infatti accolto la richiesta di un cittadino, appoggiato dai legali della sede locale del Movimento Difesa del Cittadino, e ha dichiarato la nullità di un contratto stipulato per l’acquisto in multiproprietà di appartamenti in ogni parte del mondo.

Il cittadino eviterà così di continuare a pagare le rate per l’acquisto di una multiproprietà fantasma. Cosa era accaduto? Al consumatore era stata prospettata la vincita di un viaggio gratuito a scopo promozionale, con ritiro del premio presso un lussuoso hotel di Sesto San Giovanni: il viaggio però era un adescamento, poiché il ritiro del premio comportava l’acquisto di un pacchetto vacanze di multiproprietà per un valore di oltre 15mila euro. Verificati gli elementi  essenziali del contratto, il Tribunale ha deliberato che l’incauto acquirente riottenesse indietro le cambiali non incassate per un valore di oltre 11mila euro.

“Siamo soddisfatti della sentenza e continueremo a seguire il nostro assistito per l’ottenimento delle somme già pagate nonché un risarcimento – commenta MDC Monza – La truffa negli acquisti in multiproprietà è un fenomeno che si sta diffondendo a macchia d’olio, sono tanti i cittadini che ultimamente ci chiedono aiuto e assistenza a causa di raggiri in questo ambito. Invitiamo i cittadini a verificare sempre le condizioni contrattuali”.

Comments are closed.