Trivago, prezzi alberghi in Italia in calo dell’8% nei primi 4 mesi del 2013

Dopo un 2012 di crisi, in cui però il turismo dei Paesi del Mediterraneo è riuscito a reggere, arrivano i dati negativi del 2013: lo sostiene uno studio dell’Osservatorio prezzi del  famoso motore di ricerca www.trivago.it, che ha messo a confronto i prezzi alberghieri di oltre 150 agenzie con l’andamento annuale del Pil dei Paesi Europei della fascia Mediterranea più colpiti dalla crisi economica: Grecia, Portogallo, Spagna e Italia. Il dato più interessante che emerge è quello riferito al primo quadrimestre del 2013: sforbiciata sulle tariffe dell‘8% in Italia e del 10% in Grecia. Leggermente minore per Spagna e Portogallo (-7%).

Interessante anche notare come l’andamento del Pil in Italia nel 2012 segua lo stesso trend dell’Indice delle tariffe alberghiere e relative andamento della domanda turistica inbound/domestica. Dati più che negativi per la Grecia, dove la diminuzione del prodotto interno lordo del -6,4% ha portato nel 2012 ad una riduzione delle tariffe alberghiere intorno al 7%. Per l’Italia (-2,4% del Pil nel 2012) il dato è stato di appena l’1% in meno di riduzione del costo di un pernottamento medio dal 2011 al 2012.

Un commento a “Trivago, prezzi alberghi in Italia in calo dell’8% nei primi 4 mesi del 2013”

  1. costante ha detto:

    Era ora che i prezzi calassero (vedi speculazioni selvagge romane) ! la speculazione sul turismo di operatori poco accorti alle prospettive future e pronti a far cassa su turisti che in base a ciò non torneranno più deve terminare . Va fatta una politica di sviluppo integrata e programmata del turismo italiano, che può e deve essere una delle basi trainanti dello sviluppo economico ed occupazionale del paese