Turismo culturale, CartOrange: piace anche agli italiani

Veneto, Toscana e Lazio. Sono queste le mete culturali preferite da italiani e stranieri, anche se in percentuali diverse. Gli italiani preferiscono il Veneto (16,5% delle presenze nel 2010), seguito a stretta distanza da Lazio (15,8%) e Toscana (15,2). Tre stranieri su dieci invece vanno in Lazio (33,7%), poi in Veneto (25,2%) e Toscana (17,2%). Molto amata, soprattutto dagli italiani, anche l’Emilia Romagna, che prima del terremoto si collocava al quarto posto con il 14% per gli italiani e al quinto (4,3%) per gli stranieri.Il nostro Paese è da sempre una meta molto ambita per chi ama vacanze culturali: molto dagli stranieri, ma anche gli italiani hanno iniziato ad apprezzare il Belpaese. L’analisi viene dai dati dell’Osservatorio di CartOrange che ha da poco lanciato “I Viaggi nel Tempo”, un  progetto, realizzato con la supervisione di archeologi, dedicato proprio al turismo culturale.

 Nel primo semestre del 2011, dei 15,6 milioni di italiani in viaggio, il 38,6% ha scelto località di interesse storico-artistico, sia italiane che estere, che sono state, di fatto, il primo prodotto turistico, in aumento di quasi un punto percentuale rispetto allo stesso periodo del 2010. Nelle città d’arte italiane il 60,2% delle presenze nel periodo più “caldo”, ossia tra luglio e settembre, è italiano, il 39,8% straniero.

Il turismo culturale, negli ultimi 10 anni, è quello che è cresciuto più di tutte le altre tipologie: nelle località di interesse storico e artistico, le presenze di italiane sono cresciute del 17%, quelle di stranieri del 54%.

Comments are closed.