UNC: ponte Immacolata all’insegna del risparmio

Sarà un ponte all’insegna del risparmio, almeno per chi riuscirà a partire. Molti organizzeranno vacanze “fai da te”, cercando offerte e alloggi su internet, prenotando last minute e monitorando il web per soluzioni a basso costo. Ma attenzione ai raggiri e alle delusioni.“E’ tempo di crisi e di nuove ristrettezze figlie della manovra, ma alcuni italiani  approfitteranno comunque del Ponte dell’Immacolata per un breve week end di vacanza – commenta Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori – Chi parte generalmente preferisce mete vicine e sistemazioni più economiche come bed and breakfast e agriturismi, per risparmiare si prenota su Internet dove le offerte last minute sono un’opportunità, ma rappresentano anche un rischio di truffa e raggiri”.

Per tutti coloro che viaggiano, l’associazione ricorda alcuni semplici consigli. “I viaggiatori fai da te, probabilmente, risparmieranno rispetto a chi si affida ad un’agenzia – prosegue  Dona- ma è utile seguire alcune semplici regole per evitare che qualche giorno di relax si trasformi in un vero e proprio incubo: è bene informarsi sul venditore prima di comprare online, cercando il nome della società sui motori di ricerca, nei siti, nei social network, chiedendo ad amici che hanno già fatto acquisti su quel sito, esaminando i commenti e le valutazioni lasciati da precedenti acquirenti; conviene sempre leggere bene le condizioni di vendita e le caratteristiche della vacanze; diffidare in ogni caso di prezzi eccessivamente bassi rispetto alla media del mercato, spesso indicatori di possibili raggiri”.

In caso di difformità e disservizi, bisogna documentare tutti i disagi tramite fotografie e filmati che saranno fondamentali per ottenere un risarcimento; il reclamo va formalizzato entro 10 giorni lavorativi dal rientro, con richiesta di rimborso a mezzo lettera raccomandata a.r. da indirizzare all’agenzia di viaggi e al tour operator.

Comments are closed.