Energia, Adiconsum: stop telefonate aggressive per passaggio a mercato libero

Stop alle telefonate commerciali aggressive, fatte a qualsiasi ora per sollecitare la sottoscrizione di un contratto di energia nel mercato libero: è quanto chiede Adiconsum, che solleva l’attenzione su una serie di pratiche commerciali ripetutamente denunciate dai cittadini agli sportelli dell’associazione. In vista della fine del mercato tutelato dell’energia, prevista per dal primo luglio 2019, sembra si stiano moltiplicando le “pressioni” fatte sui consumatori attraverso le telefonate commerciali affinché scelgano un operatore del mercato libero. Adiconsum parla di “numerose segnalazioni da parte di famiglie che stanno ricevendo telefonate di operatori dell’energia “sollecitandole” a sottoscrivere contratti di elettricità e gas di aziende operanti nel mercato libero”. E precisa una cosa: la scelta spetta solo al consumatore. Senza contare il fatto che c’è ancora tempo per scegliere.

“Vogliamo chiarire, innanzitutto,– dichiara Carlo De Masi, presidente di Adiconsum nazionale – che la scelta dell’operatore di energia è una libera scelta del consumatore. Inoltre, siamo molto preoccupati per la ricezione di tali chiamate di sollecito, non solo perché giungono a qualsiasi ora, ma anche sui numeri di cellulare, evidenziando ancora una volta il problema della tutela dei dati. A questo proposito, invitiamo il Garante della Privacy ad intervenire nei confronti delle aziende che stanno adottando pratiche commerciali scorrette e lesive della privacy degli utenti”.

lascia un commento