Alcolici,Alcolici, raddoppia l'interesse dei consumatori per gli acquisti online raddoppia l'interesse dei consumatori per gli acquisti online

Alcolici, raddoppia l'interesse dei consumatori per gli acquisti online

Nel 2020 l’interesse dei consumatori verso l’e-commerce degli alcolici è più che raddoppiato in Italia (+110,2%), soprattutto tra i giovani nella fascia di età tra i 18 e i 24 anni (+209,2%). È quanto emerso dall’ultima ricerca di Idealo.

Dopo quella dei giovani la fascia d’età più interessata agli alcolici online è quella degli adulti tra i 35 e i 44 anni (+91,2%) e tra i 25 e 34 anni (+88,8%). Idealo segnala, inoltre, la crescita di interesse nella fascia degli over 65, +27,0%, inferiore rispetto quella delle altre fasce d’età, ma tre volte superiore rispetto la crescita di interesse verso l’e-commerce in generale, che nel 2020 è aumentata del +9,0% tra gli adulti oltre sessantacinquenni.

E-commerce e alcolici, ricerche soprattutto la domenica

Le ricerche di alcolici online sono effettuate soprattutto la domenica sera, tra le ore 21 e le 22 e da mobile (+125,1% rispetto al 2019).

A livello territoriale, le tre regioni in cui l’interesse è cresciuto maggiormente sono il Molise (oltre +200,0%), il Friuli Venezia Giulia (+196,2%) e la Basilicata (+191,1%); quelle cresciute di meno sono, invece, l’Umbria (+76,1%), la Liguria (+41,0%) e, per ultima, la Valle d’Aosta (+39,6%).

Quali sono gli alcolici più richiesti?

Secondo i dati dell’ultima ricerca di Idealo, nell’ultimo anno si è assistito ad un vero e proprio boom di interesse online nei confronti dei Vini (+446,0%), seguiti da Cognac e Brandy (+247,6%) e Vodka (+242,7%), con particolare riguardo ai mesi di agosto e dicembre.

Ad agosto l’attenzione degli utenti si è concentrata su Gin e Vodka. Mentre a fine anno  le intenzioni di acquisto sono state soprattutto per Spumante, prosecco & champagne, Cognac & Brandy, Liquori, Rum, Superalcolici & Acquaviti, Vini e Whisky.

 

alcolici
E-commerce e alcolici

 

“L’anno 2020 è stato senza dubbio un anno caratterizzato da crescita e successo straordinaria per tutto l’e-commerce. Non fanno eccezione il vino e gli alcolici, con un interesse online più che raddoppiato”, ha dichiarato Filippo Dattola, Country Manager di idealo per l’Italia.

“Senza mai dimenticare l’importanza di un consumo, moderato e consapevole, quindi responsabile, di vino e alcolici – ha proseguito – l’aumento delle intenzioni di acquisto online trova una spiegazione anche nella nascita e crescita, nell’ultimo anno, di molte nuove enoteche digitali con interessanti selezioni e offerte, oltre che nella digitalizzazione delle vendite da parte di cantine e aziende vinicole che hanno dovuto far fronte ai cali nelle vendite offline a causa della pandemia”.

Spritz aperol o campari?

Anche per un classico dell’aperitivo nostrano, lo Spritz, le preferenze degli italiani si dividono tra chi opta per quello a base di prosecco, Aperol e seltz (o acqua frizzante) e chi, invece, al posto dell’Aperol sceglie il Campari.

Negli ultimi dodici mesi i consumatori hanno mostrato un interesse pressoché simile per entrambe le versioni, con 10 regioni che hanno cercato di più l’Aperol e 9 che hanno cercato di più il Campari sul portale italiano di Idealo.

Parliamone ;-)