Dolci a Natale, i consigli di Too Good To Go per evitare sprechi

Dolci a Natale, i consigli di Too Good To Go per evitare sprechi

Le feste natalizie si avvicinano, accompagnate da un incremento degli acquisti e dei consumi di cibo, prodotti agroalimentari e dolci. Secondo i dati di una Ricerca Ener2Crowd (2019), riportati da Too Good To Go, app contro lo spreco alimentare, si stima che in Italia vengano sprecate 500.000 tonnellate di cibo solo nel periodo natalizio, che equivalgono a 80 euro per famiglia.

E quest’anno, date le restrizioni e l’invito a evitare assembramenti, si rischia ancora di più di preparare cibo che poi non viene consumato.

Spreco alimentare, la campagna di Too Good To Go

Too Good To Go ha deciso quindi di lanciare la campagna “Fai durare il Natale più a lungo”, un invito a prestare attenzione agli avanzi e al cibo in eccesso, per condividerlo quando possibile, congelarlo, conservarlo e riutilizzarlo, tramite ricette creative, piccoli accorgimenti e trucchi, così da limitare il più possibile lo spreco di cibo e risorse.

“Sensibilizzare contro lo spreco alimentare, soprattutto in un momento delicato come le festività natalizie, è particolarmente importante. Lo spreco alimentare tra le mura domestiche è quantificabile infatti come il 53% dello spreco totale: un consumatore consapevole e informato è imprescindibile se si vuole davvero fare la differenza”, dichiara Eugenio Sapora, Country Manager Italia di Too Good To Go.

 

Cioccolato Too Good To Go

 

Cioccolato e dolci

Secondo i dati Nielsen 2020, riportati dalla App, il consumo di cioccolato e dolci ha registrato una crescita a due cifre durante tutto il 2020. Tendenza che aumenterà nel mese di dicembre, considerando che il periodo natalizio è, dopo la Pasqua, il momento di punta per le vendite di cioccolato e derivati.

Ecco allora qualche spunto da Too Good To Go per evitare lo spreco del cioccolato:

  • Non dimenticare del tuo cioccolato! In occasioni speciali si ricevono talmente tante scatole di cioccolatini o prodotti simili che dopo un paio di giorni non ci si ricorda più della loro esistenza: diventa importante raccogliere tutte le confezioni di uno stesso alimento in un angolo della dispensa dedicato, così che si possa trovarle facilmente all’occorrenza.
  • Non esagerare, ma cerca di pianificare. Mangiare tanto durante le feste sembra inevitabile, ma bisogna prestare attenzione alle giuste quantità, soprattutto quando si parla di dolci. Un trucco che può aiutare è seguire la regola del FIFO (First In First Out): sistema la dispensa in modo che i primi prodotti sotto mano siano in realtà quelli acquistati più indietro nel tempo e che quindi hanno una scadenza più ravvicinata.
  • Creare ricette alternative, con creatività e fantasia anche nelle settimane successive: basta scioglierli a bagnomaria per preparare brownies, torte al cioccolato o utilizzarli come guarnizione per dolci e ricette sfiziose.
  • Cioccolata calda fai da te. Basta tagliare a piccoli pezzi il cioccolato, unire il latte in un pentolino sul fuoco ed ecco la una bevanda calda con un tocco in più.

Le Magic Box di Too Good To Go

Inoltre, durante il mese di dicembre è possibile acquistare, tramite le magic box dell’app Too Good To Go, i prodotti di pasticcerie, aziende e negozi di alimentari che, specialmente in questo momento delicato, potrebbero avere maggiori sprechi dovuti alla domanda altalenante e alle restrizioni in atto.

I ristoratori e i commercianti di prodotti freschi iscritti all’applicazione possono mettere in vendita delle “bag” con una selezione a sorpresa di deliziosi prodotti e piatti freschi, rimasti invenduti a fine giornata e che non possono essere rimessi in vendita il giorno successivo.

Scrive per noi

Francesca Marras
Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)