E-Commerce

In questi mesi di lockdown le abitudini dei consumatori sono cambiate e così il loro comportamento riguardo alle modalità di acquisto. Nel periodo della quarantena, il settore ecommerce ha avuto una crescita esponenziale con un aumento di oltre 1,3 milioni di nuovi consumatori in solo un mese (stime Netcomm).

In tanti hanno scoperto lo shopping online e il 28% dei consumatori italiani dichiara che continuerà a utilizzare il web per concludere i propri acquisti.  Il 63% invece abbinerà e-commerce e offline (dati Kameleoon).

Ecommerce, soddisfa ma non sempre

Non tutti i marchi sembrano però offrire un’esperienza di acquisto via web soddisfacente: il 54% degli intervistati italiani ha affermato di esser deluso dalla risposta dei brand alla crisi e al lockdown, mentre il 74% ritiene che non tutti i marchi abbiano effettivamente adottato una strategia di personalizzazione dell’esperienza, a dimostrazione di quanto ancora ampio sia il gap tra aspettativa e realtà.

 

ecommerce
Come cambia la spesa in pandemia

Streaming, notizie, servizi bancari 

Da marzo i consumatori italiani spendono molto più tempo online, registrando un incremento del 43% delle attività in rete. Quali sono le attività preferite dai consumatori italiani? Il 69% degli utenti sceglie in prima posizione lo streaming di libri, musica e film, seguito dal 59% di chi legge riviste, giornali e articoli online, con lo scopo principale di restare sempre aggiornato sulle ultime notizie legate alla crisi. Il 43%  ha frequentato un corso di formazione online in questo periodo confermando il trend che più tempo libero significa voglia di mettersi in gioco imparando qualcosa di nuovo, mentre il 37% dichiara che acquistare cibo online è un’attività ormai consolidata. Infine, vi è un buon 36% che utilizza il web per i servizi di home banking e servizi finanziari online data l’impossibilità di accedere liberamente alle filiali.

I vantaggi dell’ecommerce

Per la maggior parte dei consumatori, acquistare online è sinonimo di risparmio di denaro (26%) e di tempo (24%). Fra gli altri vantaggi percepiti del canale online vi è la possibilità di trovare informazioni più dettagliate sui prodotti e una scelta più ampia, a cui segue una piccola percentuale di chi sente di creare una relazione più stretta con il brand o chi si sente meglio profilato e di conseguenza maggiormente compreso.

 

 

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

1 thought on “Ecommerce e lockdown, il 28% degli italiani continuerà ad acquistare online

Parliamone ;-)