Business “da brivido”, è il caso di dirlo. Il giro d’affari che ruota attorno alla notte di Halloween ha raggiunto quest’anno i 260 milioni di euro e sale anche il budget di spesa mediamente investito.

A celebrare la notte delle streghe saranno circa 7,5 milioni di italiani, tra grandi e piccini, ma ce ne sono altri 10milioni circa che decideranno solo all’ultimo se unirsi ai festeggiamenti. Un numero stabile rispetto allo scorso anno, anche se il budget per costumi, maschere e caramelle si stima intorno ai 30 euro a persona contro i 26 del 2017.

È quanto emerge da un’indagine condotta da Confesercenti in collaborazione con SWG.

La nuova festa di Halloween, dunque, si consolida, anche se ancora non si avvicina ai numeri delle altre festività tipiche della nostra tradizione. Negli anni, la notte che precede Ognissanti ha guadagnato appeal soprattutto tra i più giovani: la ‘celebrerà’ infatti il 44% dei ragazzi tra i 18 ed i 24 anni, mentre la percentuale scende progressivamente con l’innalzarsi dell’età.

Fanno eccezione le coppie con bambini, trascinati nei festeggiamenti dai figli: la percentuale di persone che festeggeranno la ricorrenza sale al 15% tra chi ha un figlio, mentre è al 9% tra chi non ne ha.

Il 39% degli intervistati organizzerà a casa propria o di amici, mentre il 34% – soprattutto ragazzi e ragazze sotto i 30 anni – progetta di andare a divertirsi in un locale: tra discoteche, pub, bar, ristoranti sono ormai migliaia gli esercizi in tutta Italia che offrono serate a tema su Halloween.

Un altro 22% dei celebranti, invece, si recherà, con la propria famiglia ed i bambini in luoghi all’aperto (parco giochi, manifestazioni, passeggiate, etc…). Il 35% di chi festeggia Halloween decorerà anche la casa con la zucca intagliata ed i festoni a tema, mentre il 32% farà mascherare i figli.

Ma c’è anche qualche adulto – soprattutto nella fascia degli under30 – disposto a mettersi in costume per l’occasione: sono il 26%, in crescita rispetto allo scorso anno, quand’erano il 24%. C’è poi chi opta per gli accessori a tema: un altro 26% infatti preferisce un semplice richiamo all’horror piuttosto che mascherarsi completamente.

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)