“In quale prospero paese è stata effettuata la ricerca sulla fiducia dei consumatori a luglio?” E’ quanto  si chiedono Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti Federconsumatori e Adusbef commentando i dati Istat relativi alla fiducia dei consumatori a luglio. Se l’Istituto di Statistica registra un miglioramento registrando la fiducia in salita (da 85,4 a 86,5), per le Associazioni dei Consumatori “la situazione drammatica che le famiglie stanno vivendo è sotto gli occhi di tutti: ultima testimonianza è l’andamento delle vendite a saldo, in caduta del -7 / -8%, o la forte contrazione del turismo (solo il 34% degli italiani potrà permettersi di andare in vacanza), o ancora il tasso di disoccupazione che, stando ai dati dello stesso Istituto di statistica, si attesta ad oltre il 10%”.Secondo Trefiletti e Lannutti si tratta di “dati poco credibili che non aiutano nessuno. Per rimettere finalmente in moto la nostra economia è indispensabile, piuttosto, agire con urgenza: avviando un rilancio del potere di acquisto delle famiglie e degli investimenti per lo sviluppo tecnologico e per la ricerca”.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)