vendere oro

Vendere oro, come difendersi dalle truffe

Al giorno d’oggi sono sempre di più coloro che scelgono di vendere oro dei propri gioielli per ricavarne un profitto e si tratta sicuramente di una buona idea. Negli ultimi tempi infatti il prezzo dell’oro è salito ai massimi degli ultimi sette anni, il che significa che si possono fare degli ottimi affari vendendo collane, orecchini, fedi e via dicendo. Spesso e volentieri i gioielli preziosi vengono accantonati in un cassetto e non si utilizzano mai: un vero e proprio spreco se si considera che dalla vendita si possono ricavare cifre molto interessanti.

Ad oggi tuttavia non è possibile vendere l’oro online e l’unica cosa che si può fare è rivolgersi ad un negozio specializzato ed autorizzato. Sono diversi quelli affidabili, ma vale sempre la pena prestare attenzione perché il rischio di truffe o di brutte sorprese è sempre dietro l’angolo.

Per questo motivo abbiamo chiesto a Valerio Saltari, titolare del compro oro Orolive, uno dei più importanti di Roma, di darci dei consigli. Vediamo dunque le 8 dritte che ci ha suggerito per andare sul sicuro e non correre rischi inutili.

 

vendere oro

Pesare l’oro a casa

Alcuni compro oro cercano di ingannare il cliente tarando la bilancia a proprio favore, in modo che il peso dei gioielli risulti inferiore rispetto a quello che è nella realtà. Per questo motivo conviene sempre pesare l’oro a casa prima di recarsi in negozio, in modo da sapere almeno approssimativamente quello che si sta andando a vendere.

Informarsi sulla quotazione di borsa dell’oro

Per evitare truffe conviene sempre informarsi anche sulla quotazione attuale dell’oro in borsa, in modo da avere almeno una stima del possibile guadagno che si può ottenere. Purtroppo infatti molti compro oro giocano sul fatto che le persone non si informano a sufficienza e alterano le quotazioni in modo da poter acquistare i gioielli ad un prezzo inferiore rispetto a quello che sarebbe il loro reale valore.

Rivolgersi solo a compro oro registrati OAM

È importantissimo rivolgersi solo a compro oro che siano iscritti all’OAM (Organismo Agenti e Mediatori) perché questo organismo ne certifica la serietà e la correttezza. Un negozio registrato agisce infatti rispettando le norme previste dalla legge ed è quindi affidabile.

Leggere le recensioni online

Un piccolo trucco per evitare truffe e brutte sorprese è anche quello di informarsi online, leggendo le recensioni sui compro oro della propria città. In questo modo si possono avere dei riscontri diretti da parte dei clienti e si può certamente stare più tranquilli.

Chiedere una valutazione telefonica

Se volete andare sul sicuro, vi conviene chiamare il negozio e chiedere una valutazione telefonica. Se vi viene detto che è impossibile, cambiate compro oro perché significa che c’è qualcosa che non va e che il negoziante ha qualcosa da nascondere.

Controllare che la bilancia sia a vista e digitale

Entrati nel compro oro, controllate che vi sia una bilancia a vista e possibilmente che sia digitale. In  tal modo potrete verificare voi stessi il peso dei vostri gioielli in modo preciso.

Pretendere la ricevuta

La ricevuta non è un optional: tutti i compro oro sono obbligati per legge ad emetterla al momento dell’acquisto quindi dovete pretenderla.

Non accettare contanti sopra i 500 euro

Gli importi superiori ai 500 euro devono essere erogati mediante bonifico, assegno o simili ma non in contanti. Anche questo è indicato dalla legge quindi ricordate di non accettare cifre superiori a tale importo perché potreste avere problemi.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)