natale

Panettone, Pandoro e torrone sono i protagonisti indiscussi delle feste natalizie, dalla Vigilia di Natale fino alla Befana. Amati da grandi e piccini e soprattutto dai più golosi, sono prodotti sicuramente gustosi e allettanti, simbolo delle tradizioni italiane ma è bene che siano anche di qualità indiscussa. E perchè no, prodotti con un buon rapporto prezzo qualità. 

“Nel nostro Paese molti sono i dolci natalizi. Anche se gli ingredienti di base sono quasi sempre gli stessi (farina di frumento, uova, burro, latte, zucchero, frutta secca, canditi, ecc.) basta modificare le percentuali e i metodi di cottura per ottenere dolci che rispecchiano le consuetudini locali (panettoni, pan doro, torroni, panpepato, panforte solo per citarne alcuni). La produzione casalinga è stata sostituita da quella industriale o artigianale”, precisa Agostino Macrì, responsabile di sicurezza alimentare dell’Unione Nazionale Consumatori, a cui abbiamo chiesto 5 consigli sui dolci di Natale.

Dolci fatti in casa

Se cucinate i dolci in casa fate attenzione agli ingredienti impiegati e ai tempi di cottura. In particolare bisogna evitare frutta secca ammuffita e non far “bruciare” i dolci.

Artigianali e industriali

I dolci artigianali e industriali provenienti da canali di vendita legali (negozi, pasticcerie, supermercati) offrono ottime garanzie di sicurezza e si possono acquistare con fiducia. Bisogna  però fare attenzione alle date di scadenza.

Le attenzioni per gli allergici

Le persone allergiche o intolleranti debbono fare attenzione ai componenti. Nei prodotti industriali le etichette generalmente sono esaurienti. Per i prodotti artigianali, se non etichettati, bisogna chiedere ai rivenditori l’elenco completo ed evitare i dolci che contengono ingredienti verso cui si è intolleranti o allergici.

I dolci di Natale “free from”

I dolci “speciali” (senza glutine, senza lattosio, senza zucchero) sono destinati a persone che hanno problemi di salute. Chi non ha problemi non ne ricava benefici.

Quando il dolce è veg

Nei dolci tradizionali il latte e le uova sono ingredienti abituali. Per andare incontro ai desideri delle persone con abitudini alimentari vegetariane e, soprattutto, vegane in commercio ci sono dolci senza ingredienti di origine animale. Questi alimenti non possono chiamarsi con il nome del prodotto tipico (ad esempio panettone), ma con altre denominazioni di fantasia.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Silvia Biasotto
Silvia Biasotto
Sono quello che mangio. E sono anche quello che scrivo, parafrasando Ludwig Feuerbach. Nella mia vita privata e nella mia professione ho sempre amato conoscere, sperimentare e scrivere di cibo. La sicurezza e la qualità alimentare sono le principali tematiche di cui mi occupo ad Help Consumatori oltre che la tutela del cittadino in generale. Una passione che mi accompagna in questa redazione sin dal 2005 quando sono giunta sulla tastiera di HC a seguito del tirocinio del primo Master universitario in tutela dei consumatori presso l’Università Roma Tre. E ovviamente la mia tesi fu sulla Sicurezza dei prodotti!

Parliamone ;-)