Il Movimento Consumatori ha deciso di promuovere un’azione inibitoria nei confronti di Mondo Convenienza, dopo le “innumerevoli segnalazioni di chi ha acquistato mobili o complementi d’arredo” presso i punti vendita della nota azienda.
L’ha reso noto l’associazione oggi, annunciando di aver promosso un’azione inibitoria “al fine di eliminare clausole vessatorie dai moduli prestampati e al fine d’impedire l’esercizio di pratiche commerciali abusive a danno dei clienti”.
“Molti cittadini – spiega Laila Perciballi dell’Ufficio legale del Movimento Consumatori – hanno denunciato la mancata indicazione della data di consegna dei mobili nei moduli di compravendita, data comunicata al consumatore solo oralmente e poi, spesso, non rispettata. Altri clienti hanno segnalato la consegna di prodotti difettosi e la mancata riparazione e/o sostituzione degli stessi, in violazione alla normativa europea sulla garanzia riconosciuta ai consumatori”. Chi ha subito ritardi nella consegna o ha ricevuto prodotti difettosi da parte di Mondo Convenienza può segnalare il proprio caso scrivendo a roma17@movimentoconsumatori.it  o inviando un fax  allo 06 39738251.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)