Il Natale è alle porte e i consumatori si preparano ai consueti acquisti dei regali, all’organizzazione delle vacanze per il periodo di ferie e alla corsa alle promozioni commerciali online.

Tra Natale e Capodanno 14 milioni di italiani si muoveranno dormendo almeno una notte fuori casa e spenderanno mediamente 650 euro pro capite, generando quindi un giro d’affari complessivo stimato in 9,1 miliardi di euro. Per Natale il 71% di loro resterà in Italia, contro il 29% di chi andrà all’estero, mentre per Capodanno la percentuale di chi opterà per una vacanza fuori dai confini nazionali sale al 41%.

É quanto emerge dallo studio realizzato da SpeedVacanze.it, il tour operator che ha inventato l’esclusiva formula dei viaggi per single, che osserva come proprio i single, in controtendenza rispetto al resto degli italiani, siano invece più propensi a concedersi una vacanza all’estero.
Scorporando i dati su 2 mila persone, per un campione rappresentativo dei 60 milioni di italiani, tenuto conto delle quote della popolazione in termini di sesso, età e ampiezza dei centri abitati, SpeedVacanze.it ha rilevato che la maggior parte dei single andrà all’estero: il 51% a Natale e il 60% a Capodanno, mentre nell’ambito delle famiglie solo il 7% andrà all’estero per Natale e il 22% per Capodanno.

Anche a Natale si può scegliere il consumo sostenibile: Legambiente promuove Econatale 2016, per aiutare le imprese e i giovani produttori locali dei territori colpiti dal sisma che a fine agosto e fine ottobre ha devastato il centro Italia e il cuore degli Appennini. Il 10% dei ricavi dell’Econatale, al netto delle spese di spedizione, sarà infatti destinato ai giovani imprenditori locali con l’obiettivo di accelerare il processo di rinascita di questi luoghi.

“L’agricoltura è una delle attività produttive più rilevanti e il principale volano di queste terre”, dichiara Rossella Muroni, presidente di Legambiente. “Per questo è importante che nel processo di ricostruzione e di ritorno alla normalità, si riparta anche da questo importante e prezioso settore. Con le risorse che verranno raccolte con l’Econatale 2016 aiuteremo giovani imprenditori e cooperative delle zone colpite dal sisma che hanno subito danni a strutture e produzioni. Intendiamo sostenere e promuovere le loro attività economiche, finanziare progetti presentati da chi, davanti al dramma del terremoto, vuole reagire rimanendo in queste meravigliose terre e investendo su nuove iniziative d’impresa”.

Per quanto riguarda gli acquisti online, il Centro Europeo Consumatori (CEC) Italia – Ufficio di Bolzano ricorda ai consumatori di prestare attenzione alla normativa in materia, con particolare riguardo al diritto di recesso, che può essere esercitato entro 14 giorni dal ricevimento della merce e che non è però valido per tutti i tipi di acquisto. In particolare, il diritto di recesso non può essere esercitato in caso di merce preparata su misura; per i contratti del tempo libero, per i quali la prestazione deve essere eseguita in una determinata data o in un determinato periodo; per i biglietti dei concerti, per i pacchetti viaggio, per i biglietti aerei. Inoltre, non si può far valere nessun diritto di recesso qualora una merce sigillata, come CD, DVD, Giochi al PC, venga aperta.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)