Le feste più attese dell’anno stanno per arrivare. Il conto alla rovescia è ormai agli sgoccioli e i preparativi fervono ad ogni latitudine del Paese. In vista del Natale e dell’ultimo dell’anno, vale però la pena tenere a mente alcuni facili e pratici consigli per evitare di ritrovarsi con pochi soldi in tasca alla fine dei festeggiamenti. Ma non solo: occhio anche alla sicurezza e ai danni che involontariamente si possono provocare all’ambiente.

A stilare il “vademecum” delle feste all’insegna di risparmio, sicurezza e rispetto per l’ambiente ci ha pensato Federconsumatori che per prima cosa consiglia di stabilire un budget di quanto si intende spendere e preparate una vera e propria lista, per avere un quadro completo delle persone a cui dovrete fare il regalo. In questo modo si eviterà di trovarsi in difficoltà, soprattutto in vista delle spese previste con l’arrivo del nuovo anno.

Qualunque sia la spesa che si è deciso di affrontare, meglio scegliere regali utili: sono sempre più apprezzati, specialmente per chi è in ristrettezze economiche. Confrontare i prezzi tra più punti vendita, questo consentirà di acquistare dove il prezzo è più conveniente, ottenendo un risparmio consistente.

Ecco alcuni esempi di regali utili che si possono fare risparmiando:

  • Cesti alimentari: I prodotti alimentari sono sempre apprezzati, quindi, per risparmiare anche il 20-25% sui prodotti da inserire nei cesti natalizi è consigliabile approfittare delle offerte e delle promozioni sui prodotti a lunga scadenza (miele, lenticchie, vino, caffè, dolci, olio e prodotti tipici come particolari tipi di pasta o conserve) disponibili sin da ora tra gli scaffali dei supermercati: più largo è l’anticipo con il quale vi dedicherete all’acquisto, più numerose sono le offerte di cui potrete avvalervi. Che siano destinati ai cesti natalizi o da portare sulla propria tavola, è possibile risparmiare anche oltre il 30% acquistando i prodotti a km 0 o attraverso la vendita diretta.
  • Buono regalo. Dopo le festività, come è noto, prenderanno il via i saldi di stagione. Può essere un’ottima occasione per fare i regali di Natale. Basterà mettere sotto l’albero un “buono regalo” per il regalo prescelto da acquistare non appena prenderanno il via i saldi. In questo modo si risparmierà anche fino al 50%.   
  • Fai-da-te. Un’idea originale e sempre più in voga, infatti, a Natale, è quella di puntare su regali e addobbi all’insegna della creatività, della fantasia e dei prodotti fatti in casa. Per fare regali originali, in un certo senso unici, facendo anche attenzione al portafogli, un’ottima idea è quella di dare sfogo alla propria fantasia ed alla propria abilità, realizzando, se si ha il tempo, oggetti personalizzati, fatti “su misura” secondo i gusti del destinatario. 

A Natale facciamo un regalo anche all’ambienteIn casa fare un uso saggio degli addobbi natalizi. Se proprio non riuscite a rinunciare alle catene luminose, accendetele solo la sera e durante le riunioni familiari e non dall’inizio di dicembre fino all’Epifania, giorno e notte. Certo la soluzione migliore sarebbe rinunciarvi a favore di addobbi natalizi altrettanto allegri e festosi, come ad esempio i nastri colorati.

Dove possibile, preferire i mezzi pubblici o la bici per lo shopping natalizio, in questo modo si risparmierà tempo e benzina evitando di rimanere bloccati nel traffico frenetico o di cercare parcheggio per ore nei pressi delle “vie dello shopping” o dei grandi centri commerciali.

Nell’acquistare i prodotti per il classico cenone privilegiate i prodotti locali e stagionali, evitando quelli esotici che sono più cari e il cui trasporto per migliaia di kilometri comporta grandi quantità di combustibile.

Durante le feste di fine d’anno la produzione di spazzatura aumenta in modo vertiginoso. Comportiamoci secondo il principio, valido tutto l’anno, delle tre erre: ridurre, riciclare e riutilizzare. Carta, scatoloni, bottiglie di plastica e di vetro devono essere smaltiti separatamente, negli appositi contenitori.

Infine alcuni importanti norme da tenere sempre presenti quando si acquistano i propri addobbi natalizi e regali:

Durante l’acquisto degli addobbi luminosi, per adornare le proprie abitazioni, è utile controllare che sulla scatola sia presente il marchio CE (Comunità Europea), i dati del fabbricante o del distributore e che all’interno ci siano le istruzioni per l’uso. Inoltre, successivamente all’acquisto, si consiglia di evitare le spine multiple e preferire le “ciabatte”, evitare che le catene luminose siano a contatto con materiali combustibili o di mantenerle accese quando non si è in casa o di notte.

Prima di scegliere qualsiasi regalo bisogna accertarsi della sicurezza, specialmente se i destinatari del regalo saranno dei bambini. Diffidate dei prodotti dei quali non conoscete la provenienza e cercate sempre il marchio CE che ne assicura l’affidabilità. Per quanto riguarda i prodotti elettrici verificare che sia presente il marchio di sicurezza IMQ, che attesta la conformità dei prodotti elettrici ai requisiti delle norme CEI.

Una volta acquistati i regali, conservate lo scontrino, unico modo per poter avvalersi dei due anni di garanzia previsti per Legge, durante i quali il prodotto, se difettoso, può essere mandato in assistenza e riparato oppure sostituito con uno funzionante. Molti commercianti optano anche per l’emissione di un buono spesa pari al valore del prodotto precedentemente acquistato, spendibile presso il punto vendita secondo le tempistiche riportate sullo stesso (se non specificate, richiedere al commerciante di inserire la data di scadenza).

In merito agli acquisti on line è bene conservare sempre il modulo di reso, valido per i 14 giorni successivi, per richiedere la sostituzione in caso il prodotto non presentasse le caratteristiche richieste al momento dell’acquisto.

Caratteristici dell’ultimo dell’anno sono i fuochi artificiali, preceduti dai tradizionali petardi, che negli anni hanno rappresentato un notevole rischio per la salute e la sicurezza dei cittadini consumatori. È bene quindi ricordare che tutti i prodotti pirotecnici sono vietati ai minori di 14 anni, che devono essere acquistati presso rivenditori autorizzati ed essere provvisti di istruzioni per l’uso. Inoltre, si ricorda di tenere lo scontrino fiscale dell’avvenuta vendita, in quanto consente di risalire alla filiera per rintracciare dove è stato prodotto e altre informazioni utili, in caso ce ne fosse bisogno.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)