“E’ indispensabile, come rivendichiamo da tempo, una nuova fase di politica economica, basata sul rilancio e lo sviluppo”. E’ quanto sostengono Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti Federconsumatori e Adusbef secondo cui quello alle porte sarà un autunno caldo dal punto di vista dei rincari: “Già abbiamo calcolato in 2.333 euro annui quanto incideranno l’aumento di prezzi, tariffe e tasse sulle famiglie”. Un dato che, tuttavia, è destinato  a peggiorare soprattutto sul “versante dell’alimentazione, anche alla luce delle speculazioni internazionali sulle derrate alimentari con aumenti del 7% pari a più 392 euro; con l’incremento dei costi mantenimento della casa dove le bollette di gas, luce, acqua e rifiuti, si attesteranno a  308 euro in più e per i costi energetici tra carburanti e riscaldamento che registreranno aumenti vertiginosi per un complessivo più 471 euro” spiegano i Presidenti secondo cui non vanno sottovalutati neanche “gli aumenti delle tassazioni,IMU e addizionali IRPEF, ed il gravoso carico economico per mandare un figlio a scuola”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)