Si continua a puntare i riflettori sui prezzi della benzina. Dopo l’inchiesta sulle compagnie petrolifere che ha portato ad evidenziare gravi speculazioni atte a mantenere alti i listini alla pompa, il Codacons annuncia una ricerca scientifica sulla formazione dei prezzi dei carburanti nel nostro paese.
Su specifica richiesta dell’Associazione, prenderà il via un grande studio aperto al contributo di tutte le aziende del settore, volto ad analizzare scientificamente la determinazione dei prezzi di benzina e gasolio in Italia. “Grazie a questa ricerca – spiega il Presidente del Codacons Carlo Rienzi – finalmente si farà luce sulle speculazioni nazionali ed internazioni che tengono artificiosamente alti i listini dei carburanti nel nostro paese, determinando rialzi ingiustificati che rappresentano un danno economico enorme per gli automobilisti”. E sarebbero già 7.500 i cittadini che hanno scaricato dal sito www.codacons.it il modulo per costituirsi parte offesa nel procedimento aperto dalla Procura di Varese e avviare l’iter per chiedere il risarcimento dei danni da speculazione su carburante. Tra pochi giorni il Tribunale del Riesame di Varese deciderà sull’istanza del Codacons con cui si chiede l’immediato sequestro dei contratti di acquisto delle compagnie petrolifere sui mercati nazionali ed internazionali.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)