Per comprare casa o acquistare una nuova auto ricorrere all’erogazione del credito delle banche può essere un passo decisivo. Prima di scegliere un finanziamento, tuttavia, è bene valutare condizioni generali, tassi d’interesse e piano di ammortamento. In questi è possibile trovare una soluzione mettendo i prestiti più vantaggiosi a confronto e, selezionando quello più in linea con i nostri bisogni.
La primavera è sinonimo di gite fuori porta, magari in moto, per godersi il panorama e il bel tempo. Chi volesse approfittarne per prendere una due ruote, anche usata, potrebbe comprarla ricorrendo ad un prestito bancario, che consente di suddividere la spesa in comode rate mensili. Grazie a SuperMoney, portale di confronto prestiti on line accreditato da Agcom, scopriamo le migliori offerte di credito al consumo per chi abbia in programma l’acquisto di una moto.
Il nostro amico centauro ha un contratto di lavoro a tempo indeterminato e necessita di 4 milaeuro da restituire in un anno (12 mesi). Findomestic e Compass offrono le proposte migliori.
Il finanziamento premiato da SuperMoney è quello di Findomestic, che prevede 12 rate mensili da 353,9eurocon TAEG all’11,77%.Gli interessi e gli oneri maturabili con questo prestito ammontano complessivamente a 247 euro, che, sommati ai 4 mila euro iniziali, danno un importo totale dovuto pari a 4.247euro.
In alternativa, gli amanti delle due ruote possono optare per “Compass Easy”, il prestito su misura di Compass, che nella versione classic prevede un TAEG dell’11,50%. Il vantaggio di questo finanziamento è la possibilità di scegliere le opzioni aggiuntive Jump e Change, che consentono di saltare o ridurre l’importo della rata mensile (entrambe le opzioni sono possibili con la formula Flex).

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)