Investimenti finanziari, l'Osservatorio sui “Prodotti finanziari e crack nel Risparmio"

Investimenti finanziari, l'Osservatorio sui “Prodotti finanziari e crack nel Risparmio"

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deciso, come risulta dal Bollettino n.38 del 28 settembre 2020, di sanzionare per 250mila € Compass Banca S.p.A.. Oggetto dell’indagine una pratica commerciale scorretta, in violazione degli artt. 24 e 25, lettera a), del Codice del Consumo, consistente nell’abbinamento forzoso tra prodotti di finanziamento, oggetto di richiesta del consumatore alla finanziaria, e prodotti assicurativi non connessi al prestito.

Compass Banca, le rilevazioni dell’Antitrust

Per l’AGCM “la pratica ha determinato un indebito condizionamento nell’erogazione dei prestiti personali, subordinati alla sottoscrizione di coperture assicurative estranee al credito, limitando considerevolmente la libertà di scelta dei consumatori beneficiari dei prestiti personali in relazione ai prodotti di finanziamento”.

 

Antitrust sanziona Compass Banca S.p.A.
Antitrust sanziona Compass Banca S.p.A.

In concreto, Compass inseriva obbligatoriamente il premio assicurativo nella rata mensile del prestito, con l’effetto di aumentarne il costo. Per l’Autorità quindi “la strategia commerciale e le condotte attuate dalla finanziaria non hanno consentito ai consumatori di esprimere liberamente la propria adesione alle polizze distribuite a copertura di eventi estranei al credito”.

Questi abusi purtroppo sono comuni in molte condotte da parte delle banche e delle finanziarie al momento della concessione di mutui o di prestiti al consumo, nonostante le infinite segnalazioni delle associazioni all’AGCM e all’Arbitro bancario e finanziario.

Parliamone ;-)