Conto corrente

Nella società moderna si è spesso portati a pensare che la ricchezza di un individuo sia dovuta alla capienza del suo portafoglio, alla grandezza della casa di proprietà e in generale al valore degli oggetti che possiede.

Il valore (economico) delle persone è rappresentato non solo dai beni materiali che già possiede: consiste, soprattutto, nella sua capacità di continuare a produrre quel livello di ricchezza.

Questa capacità di ciascuno di investire le proprie conoscenze e competenze in ambito lavorativo per produrre reddito viene definita “Capitale Umano”.

Si tratta di un bene insito nella persona, che si incrementa sia attraverso l’istruzione e la formazione professionale, sia con altre forme di apprendimento meno formali nella vita quotidiana o nei luoghi di lavoro.

L’importanza del Capitale Umano nella società moderna

Stabilire il valore del capitale umano è diventata un’esigenza sempre più sentita. Si tratta innanzitutto di un parametro utile per l’effettuazione di valutazioni comparative in merito a capacità di produrre ricchezza e capacità reddituale di una data fascia d’età oppure di diverse zone dell’Italia, ma anche per confronti tra Paesi.

In quest’ottica l’Istat ha istituito un’area tematica apposita in cui raccoglie e sistematizza le statistiche ufficiali e gli indicatori prodotti dall’Istat stesso e da altre istituzioni nazionali e internazionali come Invalsi, Unioncamere, Eurostat, Ocse che permette il confronto dei dati del nostro Paese con quelli dell’Ue e dell’Ocse e l’analisi territoriale a livello regionale.

Data l’importanza di questo valore che esprime la capacità di produrre reddito di un individuo fino al raggiungimento dell’età pensionabile, vediamo come proteggere il Capitale Umano.

 

Soldi e investimenti, le guide di Abi

Capitale Umano, come proteggerlo in caso di eventi avversi

Il capitale umano costituisce una diversa forma di ricchezza  meno comprensibile rispetto a quella immobiliare e mobiliare. Tuttavia rappresenta il valore che permette al singolo e alla sua famiglia di vivere secondo un certo tenore e di progettare il futuro in base alle possibilità che si hanno.

Cosa accade a questa ricchezza in caso di malattia invalidante oppure di infortunio che porta tragicamente anche al decesso? Il reddito che il lavoratore avrebbe potuto continuare a produrre svanisce, sottraendo al nucleo familiare un introito economico importante e addizionando invece spese, a maggior ragione se l’introito che viene meno era l’unico o il principale per la famiglia.

Per proteggere il capitale umano, tutelando sé stessi e il proprio nucleo familiare da una situazione come quella descritta, è possibile stipulare una polizza danni a protezione da eventi quali malattia e infortunio.

Quale assicurazione per il Capitale Umano

Banca Mediolanum offre una copertura assicurativa per il singolo, estendibile al nucleo familiare, che permette a chi produce reddito di mettersi al riparo dai rischi derivanti da infortunio e malattia: “Mediolanum Capitale Umano” di Mediolanum Assicurazioni.

Le coperture previste per l’assicurato principale sono di tre tipologie.

  • La prima  consiste in un indennizzo riconosciuto a seguito di infortunio, che copre i casi di invalidità permanente, decesso, rimborso spese mediche ed una indennitaria forfettaria in base al tipo di infortunio subito.
  • La seconda prevede un indennizzo erogato a fronte di invalidità permanente derivante da malattia.
  • Infine la terza tipologia prevede la copertura sia per infortunio che per malattia. Scegliendo queste coperture sarà riconosciuto un indennizzo prestabilito in caso di ricovero in istituto di cura per intervento chirurgico reso necessario da malattia, infortunio o da ricovero per parto, e corrisposta una diaria da ricovero.

La polizza “Mediolanum Capitale Umano” è estendibile al nucleo familiare dell’assicurato. Sono previste coperture in caso di invalidità permanente e decesso da infortunio dei familiari e, per i soli componenti minorenni del nucleo familiare, in caso di malattie gravi giovanili.

È invece sempre previsto il servizio di assistenza in caso di infortunio o malattia che consiste in differenti prestazioni, quali: consigli medici telefonici, invio di un medico generico o di un’ambulanza, invio di un infermiere o un fisioterapista, interprete a disposizione per l’estero, rientro sanitario, rientro funerario e trasferimento in strutture sanitarie.

In base a quanto previsto dalla polizza assicurativa “Mediolanum Capitale Umano”, se l’assicurato principale ha scelto la garanzia “invalidità permanente da infortunio” può decidere di estendere, esclusivamente per le attività di carattere non professionale, le garanzie “decesso” e “invalidità permanente” per gli infortuni subiti anche dai componenti del suo nucleo familiare.

Con riferimento al nucleo familiare, l’assicurazione vale per persone di età non superiore a 75 anni compiuti per le coperture “decesso” e “invalidità permanente” da infortunio, e di età compresa tra 1 e 18 anni per la garanzia “malattie gravi giovanili”.

Per quanto riguarda quest’ultima copertura, nella garanzia sono ricomprese: cancro, arresto cardiaco, ictus, trapianto degli organi principali, paralisi, ustioni, meningite infettiva, coma, tumore cerebrale benigno, distrofia muscolare e sclerosi multipla.

 

 

MESSAGGIO PUBBLICITARIO CON FINALITÀ PROMOZIONALE – Prima della sottoscrizione leggi il Set informativo disponibile anche su bancamediolanum.it e presso gli uffici dei Family Banker. La polizza prevede l’applicazione di franchigie, scoperti e massimali nonché limitazioni ed esclusioni alla Copertura Assicurativa.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)