Bambini in spiaggia

Bambini in spiaggia

In estate, le creme solari sono osservate speciali per la salute della pelle. Spiaggia, mare e vita all’aria aperta sono gli ingredienti delle vacanze perfette. Ma bisogna fare grande attenzione ai raggi solari, nemico numero uno della pelle per tutte le fasce d’età, soprattutto se si parla di bambini.

Tra i fattori di rischio per lo sviluppo dei tumori cutanei in età adulta c’è proprio l’intensa esposizione al sole in età infantile, con scottature ed eritemi.

Spf50 e 50+ sono gli unici fattori da utilizzare sui più piccoli quando giocano al sole, evitando comunque di esporli nelle ore più calse, dalle 11 alle 16.

Non è però una novità che alcune creme solari non assicurino il livello di protezione riportato in etichetta. È quanto è emerso dagli ultimi test di laboratorio condotti da Altroconsumo su creme solari acquistate tra farmacie, supermercati e discount per capire quali sono le più affidabili.

Estate e bambini
Estate e bambini

Due prodotti non proteggono quanto dovrebbero

I risultati dell’ultimo test sulle creme solari con fattore Spf 50+ sono stati in linea di massima rassicuranti: quasi tutti rispettano il grado di protezione riportato in etichetta. Fanno eccezione due prodotti che sono stati bocciati: Rilastil Baby transparent spray wet skin e di Isdin Transparent spray wet skin.

Rilastil – Baby transparent spray wet skin 200 ml

Le prove di laboratorio hanno dimostrato che la protezione dichiarata in etichetta (Spf 50+, altissima protezione) non corrisponde a quella reale. Contrariamente a quanto riportato sulla confezione, infatti, i test di laboratorio hanno rilevato un Spf pari a 20,9: parliamo quindi di una protezione media.

Isdin – Transparent spray wet skin 200 ml

Il test di laboratorio ha confermato che la protezione reale del prodotto Isdin Transparent spray wet skin è di gran lunga più bassa rispetto a quella indicata in etichetta. Nelle nostre prove abbiamo infatti rilevato un Spf pari a 16,5, contrariamente al fattore 50+ riportato in etichetta.

Creme solari per bambini, cosa non devono contenere

Quando la crema è destinata a proteggere i bambini non devono essere presenti ingredienti come fragranze allergizzanti o sostanze che possono disturbare l’equilibrio ormonale dell’organismo (interferenti endocrini).

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)