Dammi il 5 supereroi

Dammi il 5 supereroi

Cinque colori della salute prenderanno la forma di altrettanti supereroi, ciascuno con il proprio potere del benessere. I Di5 sono i protagonisti di Dammi il 5, la Web Tv che da martedì 9 giugno, dalle 14 alle 17, offrirà uno spazio quotidiano sui corretti stili di vita dedicato ai più piccoli. Nel palinsesto, studiato per l’età 5-10 anni, 5 supereroi tratteranno i temi della sana alimentazione e della lotta alla sedentarietà, tra giochi e intrattenimento.

Un progetto di Matigroup e di Intermedia per la Comunicazione integrata, con la collaborazione dell’associazione Pancrazio, costituita da studenti universitari, soprattutto di Medicina.

“Terremo compagnia ai bambini dai 5 ai 10 anni – afferma Francesco Bugamelli, presidente della Pancrazio – e daremo una mano ai genitori, magari impegnati nello smart working e preoccupati di cosa incontrano i figli su tablet e smartphone. La programmazione andrà dal lunedì al venerdì, dalle 14 alle 17 e saremo on air fino alla fine di luglio per poi riprendere a settembre.

In palinsesto avremo numerose rubriche: da quella dedicata proprio ai colori della salute, per avvicinare i più piccoli, grazie al gioco, alle regole della sana alimentazione e dei corretti stili di vita a quella di cucina, con la presenza di numerosi chef che si avvicenderanno ai fornelli. E poi gli spazi riservati alla creazione di pupazzi, alla Body percussion, alle letture animate, ai quiz a premi, ai laboratori di cartoni animati, giardinaggio, teatrali, musicali e di yoga“.

 

Dammi il 5, la nuova Web Tv per bambini sui corretti stili di vita
Dammi il 5, la nuova Web Tv per bambini sui corretti stili di vita

Dammi il 5, il progetto

La piattaforma https://dammiil5.tv/, ideata da Maria Teresa Carpino e presentata oggi in una conferenza stampa virtuale alla presenza del Viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, nasce con il contributo dell’Unione Europea, il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, la consulenza scientifica dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma e della Società Italiana di Diabetologia. Molti i personaggi che hanno aderito, tra cui Paola Cortellesi, Luca Ward e Violante Placido.

Nella piattaforma saranno coinvolte centinaia di scuole italiane, ma il progetto ha già un respiro internazionale. È stato chiuso, infatti, un accordo con le istituzioni sanitarie del Marocco e sono in dirittura d’arrivo le intese con i ministeri greco e spagnolo.

“Con Dammi il 5 cercheremo di trovare il buono di questo rinascimento tecnologico e digitale, spiega Massimo Andreoni, virologo del Policlinico Tor Vergata e Direttore scientifico della Società Italiana di Malattie infettive – sfruttandolo per raccontare tutto ciò che i più piccoli vogliono e devono sapere sul Covid-19. Che cos’è il coronavirus? Perché non possiamo andare a scuola? Cosa dobbiamo fare per non ammalarci? Ci riusciremo con questa sorta di scuola virtuale che alla scuola però non ha l’ambizione di sostituirsi, ma solo di affiancarsi”

Diabete e obesità infantile tra i temi trattati

Oggi in Italia un bambino su tre è in sovrappeso, con una maggiore incidenza nelle regioni del Sud e il primato della Campania, dove il tasso di sovrappeso/obesità interessa 1 bambino su 2. Lo ricorda Giuseppe Morino, Responsabile U.O. Educazione Alimentare dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma:

“Con questa operazione non vogliamo metterli davanti a una nuova Tv, vogliamo prendere atto di un fenomeno e tentare di governarlo dando messaggi positivi. Il trucco? Presentiamo frutta, verdura, legumi e pesce, indicando percorsi multisensoriali che portino a un assaggio che coinvolga il sapore, ma anche profumi e colori”.

Dammi il 5 per l’apprendimento creativo

“Con questo progetto – spiega ancora Bugamelli – offriamo alle mamme e ai papà, ma anche ai nonni, argomenti importanti, trattati con un taglio, un linguaggio e un tono di voce adatti all’età pediatrica e improntati all’approccio dell’apprendimento creativo. Per far sentire i bambini davvero a casa abbiamo scelto una conduzione fresca, quella della giovanissima Tania Barbieri che interpreta Cinquina, un personaggio che duetta, tra complicità e piccoli dispetti, con Lympia, amica del cuore il cui superpotere è l’invisibilità”.

Scrive per noi

Francesca Marras
Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)