Riparte il Tour della Salute: consulti e screening gratuiti in 20 piazze italiane

Riparte il Tour della Salute: consulti e screening gratuiti in 20 piazze italiane

Riparte il Tour della Salute: consulti e screening gratuiti in 20 piazze italiane

Il 20 marzo, a Roma, si terrà la conferenza stampa di presentazione del progetto “Tour della Salute 2023”. La campagna si pone il duplice obiettivo di favorire le attività di prevenzione e di sensibilizzare i cittadini sull’importanza di condurre uno stile di vita sano

Sta per ripartire il Tour della Salute, che quest’anno, giunto alla sua quinta edizione, percorrerà per la prima volta l’intera penisola: 20 piazze italiane, una per ogni regione, nelle quali i cittadini avranno l’opportunità di sottoporsi a consulti e screening gratuiti finalizzati a ridurre il rischio di malattie croniche.

La manifestazione itinerante, promossa da ASC (Attività Sportive Confederate), si pone il duplice obiettivo di favorire le attività di prevenzione sul piano della salute fisica e mentale, e di sensibilizzare i cittadini sull’importanza di condurre uno stile di vita sano. Nel corso delle 20 tappe saranno proposti momenti di confronto e riflessione, ma anche attività sportive, ludiche e aggregative aperte al coinvolgimento dei cittadini.

Quest’anno la conferenza stampa di presentazione del progetto “Tour della Salute 2023 si svolgerà a Roma, in data 20 marzo 2023, alle ore 10.45, presso la sede del Ministero della Salute (Via Lungotevere Ripa 1). Con l’occasione saranno illustrati i contenuti dell’evento e le varie attività collaterali. Inoltre saranno svelate le date e le località che ospiteranno le 20 tappe del tour.

Tour della Salute, gli obiettivi della campagna

L’evento itinerante “Il Tour della Salute” nasce con lo scopo di sensibilizzare i cittadini sull’importanza di uno stile di vita sano ed equilibrato per prevenire malattie croniche.

Inoltre, richiama l’attenzione sul ruolo della prevenzione primaria, cioè il controllo dei fattori di rischio per la salute, e sul concetto di salute come bene collettivo, da promuovere e mantenere attraverso il contrasto dei principali fattori di rischio (fumo, alcol, scorretta alimentazione e sedentarietà), ponendo attenzione non solo ad aspetti sanitari, ma anche alle determinanti ambientali e sociali della salute.

Il progetto prevede, quindi, la divulgazione del concetto di prevenzione, in particolar modo rivolto alle patologie croniche, e di stile di vita sano attraverso sport e movimento; consulti medici specialisti; uno sportello d’ascolto per dare risposta alla crescente richiesta di supporto psicologico registrata negli ultimi anni; un’area screening pet per la cura della salute dei propri animali da compagnia.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)