Vacanze estive, quali mete nel mese di settembre?

Vacanze estive, quali mete nel mese di settembre?

Sì alle vacanze estive, ma possibilmente vicino a casa, tra mare e itinerari a contatto con la natura. Secondo i dati dell’Osservatorio Confturismo Confcommercio e SWG sull’indice di fiducia del viaggiatore relativo al mese di giugno, il 93% degli intervistati, ben il 16% in più dello scorso anno, farà le vacanze in Italia.

Quasi 4 intervistati su 10 pensano di fare una vacanza breve, di 2 o 3 giorni, non lontano da casa, e diventano 1 su 2 se si contano anche quelli che ipotizzano vacanze di almeno una settimana, ma sempre senza spostarsi molto dalla residenza abituale.

Vacanze estive, quali mete?

Mete privilegiate Puglia, Toscana e Sicilia, i viaggiatori prediligono il mare, l’enogastronomia, il benessere e itinerari green. Mentre si registra la crisi delle città e luoghi d’arte, al quarto posto fra le preferenze degli intervistati, menzionate dal 15% contro il 22% dello scorso anno. Per il 7% che opterà invece per mete estere, la scelta ricade prevalentemente sul panorama europeo: a Grecia, Francia e Spagna, già in cima alla classifica lo scorso anno, si aggiunge l’Austria, che sostituisce l’Inghilterra, normalmente presente fra le destinazioni più ambite.

 

Vacanze estive
Vacanze estive

Solo il 36% ha già prenotato per le vacanze

A causa del clima di incertezza causato dall’emergenza sanitaria, solo il 36% degli intervistati che intende partire dichiara di avere già prenotato la vacanza da fare entro settembre. “Una percentuale molto bassa in questo periodo dell’anno”, rileva l’Osservatorio.

Aumentano di 3 punti – dal 35% al 38% in un mese – gli intervistati che dichiarano di volersi concedere una vacanza nei prossimi mesi, ma restano in tanti  (il 39%) ad affermare che comunque “aspetteranno a spostarsi da casa”. A questi ultimi si somma poi un ulteriore 19% di indecisi che vorrebbero partire ma temono di non avere disponibilità economiche o di ferie sufficienti.

Scrive per noi

Francesca Marras
Francesca Marras
Mi sono laureata in Scienze Internazionali con una tesi sulle politiche del lavoro e la questione sindacale in Cina, a conclusione di un percorso di studi che ho scelto spinta dal mio forte interesse per i diritti umani e per le tematiche sociali. Mi sono avvicinata al mondo consumerista e della tutela del cittadino nel 2015 grazie al Servizio Civile. Ho avuto così modo di occuparmi di argomenti diversi, dall'ambiente alla cybersecurity e tutto ciò che riguarda i diritti del consumatore. Coltivo da anni la passione per i media e il giornalismo e mi piace tenermi sempre aggiornata sui nuovi mezzi di comunicazione. Una parte della mia vita, professionale e non, è dedicata al teatro e al cinema.

Parliamone ;-)